menu camera rotate-device rotate-mobile facebook telegram twitter whatsapp apple googleplay
aeroporto

aeroporto

Aerdorica, l'amministratore unico dal giudice: «Intento di tutti salvarla»

Lo ha detto l'amministratore unico di Aerdorica, Federica Massei, all'Agenzia Dire al termine dell'udienza dinanzi al giudice fallimentare del Tribunale di Ancona

«Sono fiduciosa perche' c'e' condivisione di intenti da parte di tutti per salvare Aerdorica». Lo ha detto l'amministratore unico di Aerdorica, Federica Massei, all'Agenzia Dire al termine dell'udienza dinanzi al giudice fallimentare del Tribunale di Ancona, Francesca Miconi, e al pubblico ministero Paolo Gubinelli. Nel corso dell'udienza la Magistratura ha preso atto della comunicazione della Commissione Europa ('confort letter' ossia una sorta di via libera preliminare) con la quale viene autorizzato il prestito da 7,28 milioni di euro che la Regione Marche, socio di maggioranza, ha deliberato il 5 aprile scorso.

Un anticipo rispetto agli oltre 21 milioni di euro che l'amministrazione regionale ha stanziato per la ricapitalizzazione di Aerdorica. E per cui e' previsto un iter piu' lungo, della durata di sei mesi circa, per permettere alla Commissione europea di compiere la sua valutazione che deve escludere la tipologia dell'aiuto di Stato. Ora a completare il quadro difensivo, contro l'istanza di fallimento aperta dalla Procura dorica, manca la relazione tecnico-contabile con cui la societa' di gestione dell'aeroporto di Falconara indichera' le misure attuative con cui intende realizzare gli obiettivi definiti nel Piano di risanamento: taglio dei costi e ampliamento del fatturato. In particolare manca la firma dell'accordo sindacale con cui, tramite le giornate di solidarieta', si andra' ad abbattere il costo del lavoro di circa un milione di euro entro il 2018.

Serve poi il via libera definitivo dell'Ue al prestito ponte. Un passaggio che al momento sembra dovuto. Per preparare la relazione tecnico-contabile, che dovra' essere depositata in Tribunale, ad Aerdorica occorrera' un mese di tempo. «Sono fiduciosa e soprattutto credo che si stia facendo un lavoro serio da parte di tutti- ha detto Massei che all'udienza e' stata accompagnata dall'avvocato della societa' Aerdorica Andrea Ronconi-. E questo e' molto importante. Soprattutto perche' dimostra che c'e' una condivisione di intenti. Andiamo avanti con la ferma convinzione che c'e' la volonta' da parte di tutti di fare tutto quello che e' necessario per salvare Aerdorica».

Argomenti
Condividi
In Evidenza
Attualità

Covid, un contagio a scuola: due classi in quarantena

Ultime di Oggi
Potrebbe interessarti
In primo piano
Torna su

Canali

AnconaToday è in caricamento