rotate-mobile
Attualità

Il segno del genio, Vanvitelli e Ancona. Al via gli itinerari e le iniziative per i 250 anni dalla scomparsa

Il calendario degli eventi per celebrare i 250 anni dalla scomparsa del grande architetto

Gli itinerari vanvitelliani di Ancona inaugurano il lungo periodo di celebrazioni a 250 anni dalla scomparsa del grande architetto Luigi Vanvitelli. Ancona è, infatti, una delle sedi principali delle celebrazioni coordinate dalla Reggia di Caserta.

In particolare, La Mole di Ancona ospiterà il grande convegno internazionale Luigi Vanvitelli, il maestro e la sua eredità dall’ 8 al 10 giugno, curato appunto dalla Reggia di Caserta con uno specifico comitato scientifico e con il sostegno della Regione Marche. Attorno al Convegno, ruotano le iniziative che il Comune di Ancona con i suoi partner ha riunito sotto il claim: Il segno del genio - Vanvitelli e Ancona. Si inizia con i tre itinerari dedicati al Settecento e alle opere di Vanvitelli ad Ancona: Dal centro storico al colle Guasco; dal centro storico al Porto Antico; la Mole e Porta Pia. Condotti da guide appositamente formate, i visitatori potranno riconoscere il segno del genio lungo le strade di Ancona e la sua lungimiranza negli interventi che riguardarono l’arco portuale e il nuovo Lazzaretto.

Le date degli itinerari e le modalità di prenotazione

Domenica 7 maggio, alle 18, un evento speciale si inserirà nelle settimane di tour guidati: l’apertura della Porta ad Acqua. La Porta ad Acqua è l’unico portone della Mole Vanvitelliana rimasto ad affacciarsi direttamente in mare, su una piccola banchina che per decenni è stata occupata da piccole imbarcazioni che ne hanno impedito la fruizione. Oggi, grazie alla collaborazione e all’intraprendenza della Capitaneria di Porto e dell’Autorità di sistema portuale, la Porta è finalmente libera ed è stata ripristinata dal Comune di Ancona. Lo scorcio che offre sia dall’interno sia dall’esterno è straordinario. La sua apertura avverrà il 7 maggio alle 18 con un evento musicale aperto a tutta la cittadinanza. Nei giorni successivi, la porta inizierà ad essere sempre aperta negli orari di apertura della Mole, offrendo una ragione in più ai numerosi visitatori del monumento vanvitelliano.

Dal primo giugno al 26 settembre la Pinacoteca Civica di Ancona ospiterà la mostra “In quell’opera ei veramente si mostrò grande artista”, Vanvitelli e Ancona - Sogni, progetti e rivincita di un grande architetto. Saranno esposti disegni, stampe e dipinti che illustrano i progetti e le committenze delle opere del Vanvitelli. La mostra sarà arricchita da una serie di conferenze e incontri. Nei mesi di settembre e ottobre, sempre la Pinacoteca Civica ospiterà una rassegna di incontri dedicati al tema dell’Architetto e la città a cura di Antonello Alici, docente di Storia dell’Architettura dell’Università Politecnica delle Marche. Le date degli incontri e i nomi dei protagonisti saranno comunicati nel corso delle celebrazioni. Nello stesso periodo, la Mole, riconosciuta con Legge Regionale Polo per lo sviluppo del talento giovanile e soggetto culturale dedicato al contemporaneo, ospiterà una serie di installazioni di opere d'arte messe in dialogo con l'architettura vanvitelliana.

Le celebrazioni vanvitelliana hanno dato l'opportunità ad Ancona di creare un nuovo Grand Tour, già svelato parzialmente dagli itinerari proposti. Il Grand Tour vanvitelliano, ideato e curato da Marta Paraventi e Annalisa Trasatti è un percorso fortemente identitario per Ancona, dal momento che l'architetto venuto da fuori ebbe l'occhio e la capacità di determinare il futuro della città esaltandone l'arco portuale preesistente, e punteggiandola di opere immortali, tra cui, naturalmente, proprio la Mole Vanvitelliana. Il Grand Tour sarò corredato di materiali ad hoc e di formazione per i professionisti del turismo, e verrà proposto a MSC e ad altri operatori come tour ufficiale della città di Ancona. La presentazione del Grand Tour avverrà in Pinacoteca il 15 giugno.

CLICCA SU CONTINUA PER LEGGERE IL PROGRAMMA COMPLETO

Si parla di

In Evidenza

Potrebbe interessarti

Il segno del genio, Vanvitelli e Ancona. Al via gli itinerari e le iniziative per i 250 anni dalla scomparsa

AnconaToday è in caricamento