Martedì, 16 Luglio 2024
Attualità

Comodi, performanti, spaziosi: sui binari marchigiani arrivano tre nuovi treni Rock

I convogli regionali di Trenitalia sono dotati di postazioni per bici e di un'area nursery. Entro il 2025 ne entreranno in esercizio altri 13

ANCONA- Tre nuovi treni Rock pronti a viaggiare nelle Marche. Taglio del nastro questa mattina al binario 1 ovest della stazione dorica per i nuovi convogli regionali di Trenitalia, in circolazione da domani da Ancona per Rimini, Ascoli Piceno e Fabriano. Di ultima generazione, performante ed ecologico, il treno Rock è a doppio piano, comodo e spazioso. Ha un’elevata capacità di trasporto, infatti può ospitare fino a 900 persone, con 465 posti a sedere. Dotato di 4 carrozze può raggiungere i 160 km/h di velocità massima. Per contribuire a migliorare la vivibilità degli ambienti e la permanenza a bordo, è dotato di 15 postazioni bici con prese elettriche per le e-bike, un’area nursery con “poggia bimbo” e fasciatoio nella toilette, due postazioni per passeggeri a ridotta mobilità collocate nelle immediate vicinanze delle porte di accesso e dei servizi igienici, prese elettriche, postazione per passeggino, videocamere a circuito chiuso in ogni carrozza e monitor con informazioni di dimensioni doppie rispetto al passato. Inoltre, i pulsanti per richieste di aiuto sono segnalati in braille per persone non vedenti.

I nuovi treni regionali Rock

«Questi tre nuovi treni sono un segno importante degli investimenti di Trenitalia nelle Marche e della volontà di mettere in circolazione convogli green, confortevoli con capacità di trasporto delle biciclette- dichiara il direttore regionale Marche di Trenitalia, Fausto Del Rosso-. Questi treni sono dedicati ai pendolari e ai turisti delle Marche». Con la consegna di questi convogli, i Rock in circolazione sui binari marchigiani salgono a 6, ai quali si aggiungono 9 Jazz, 4 Pop e 9 Swing già consegnati alla Regione per un totale di 28 nuovi treni regionali. «Con questi tre nuovi Rock salgono a sette i treni in circolazione dall’insediamento della Giunta Acquaroli- commenta l’assessore regionale ai Trasporti, Goffredo Brandoni-. Sono treni tecnologici, performanti, comodi e sicuri. Prosegue quindi lo sviluppo e il completo rinnovamento della flotta regionale, infatti entro il 2025 ne arriveranno altri 13. In questo modo le Marche sono collegate da Gabicce a Porto d’Ascoli e nelle due direttrici interne. È importante che da Ancona partano i collegamenti per tutta la regione e non solo. La Regione Marche contribuisce con un finanziamento di 37 milioni di euro come previsto nell’attuale contratto di servizio di Trenitalia». «Con questi nuovi treni abbiamo un’offerta in più sul trasporto pubblico e ci consentono di far venire tante persone nella nostra meravigliosa città- commenta il vicesindaco di Ancona, Giovanni Zinni-. Vogliamo che il capoluogo di regione sia sempre più bello, partecipato e conosciuto».

Si parla di

In Evidenza

Potrebbe interessarti

Comodi, performanti, spaziosi: sui binari marchigiani arrivano tre nuovi treni Rock
AnconaToday è in caricamento