Giovedì, 18 Luglio 2024
Attualità

Messa in sicurezza del territorio, altri 6 milioni dalla Regione per cofinanziare 32 interventi

le opere serviranno a prevenire tutti quegli eventi che possono mettere in pericolo la popolazione e causare danni alle infrastrutture di competenza pubblica, come il rischio valanghe, esondazioni, dissesti e mareggiate.

ANCONA- La Giunta regionale cofinanzia altri 32 interventi di messa in sicurezza del territorio. Su proposta dell’assessore Stefano Aguzzi, ha assegnato ulteriori 6,25 milioni di euro ai Comuni marchigiani interessati. «Il dissesto idrogeologico, a causa di eventi sempre più estremi - commenta l’assessore alla Tutela del territorio - è una delle problematiche più importanti anche nelle Marche. Nel 2021, grazie a un nostro bando, furono molte le richieste ricevute dai Comuni che chiedevano il contributo per favorire investimenti per la messa in sicurezza del territorio. Dopo aver finanziato i primi comuni con 4,5 milioni di euro, ora concludiamo le richieste investendo la somma di 6,25 milioni per far sì che la graduatoria possa scorrere andando a beneficio degli ultimi 32 Comuni che hanno dato la disponibilità a cofinanziare le opere».

Gli interventi serviranno a prevenire tutti quegli eventi che possono mettere in pericolo la popolazione e causare danni alle infrastrutture di competenza pubblica, come il rischio valanghe, esondazioni, dissesti e mareggiate. I comuni interessati sono: Potenza Picena, Fano, Pesaro, Montecarotto, Arcevia, Civitanova Marche, Mogliano, Sassoferrato, Cagli, Mondolfo, Monteprandone, Altidona, Valfornace, Pieve Torina, Rotella, Sant’Angelo in Vado, Cartoceto, Porto Sant’Elpidio, Grottammare, Appignano, Cingoli, Urbania, Sefro, Porto Recanati, Ancona e Servigliano.

In Evidenza

Potrebbe interessarti

Messa in sicurezza del territorio, altri 6 milioni dalla Regione per cofinanziare 32 interventi
AnconaToday è in caricamento