Esalazioni insopportabili, il sindaco convoca un tavolo urgente: «Cosa respiriamo?»

All’Arpam è chiesto di fornire i risultati delle analisi sull’aria campionata. Chiamate in causa anche la Provincia e l'Asur

Installazione di campionatori

Troppe esalazioni a Castelferretti, il sindaco Stefania Signorini e l’assessore all’Ambiente Valentina Barchiesi convocano l’Arpa Marche, la Provincia di Ancona e l’Asur per un incontro urgente. Il tavolo è stato organizzato per giovedì 24 settembre: l’Arpam è chiamata a rendere noti «i risultati dei campionamenti e delle analisi, al fine di determinare le sostanze coinvolte – si legge nella lettera di convocazione – e  che cosa si è verificato durante i sopralluoghi effettuati». Alla Provincia di Ancona il Comune ribadisce la richiesta di voler tenere conto del gran numero di segnalazioni arrivate dai cittadini nel corso della settimana appena conclusa, «al fine di attivare controlli straordinari sulle ditte ubicate in zona, che operano con Autorizzazione integrata ambientale (Aia) provinciale».

«Vogliamo sapere cosa hanno respirato i cittadini in concomitanza con le esalazioni e chi è il responsabile del fenomeno – dicono il sindaco e l’assessore – e vogliamo sensibilizzare la Provincia, che dovrà affrontare il riesame dell’Aia di una delle aziende presenti in zona: quando si concede un’autorizzazione, va tenuto conto non solo degli effetti prodotti sulla popolazione dall’attività esaminata, ma di tutte le pressioni ambientali che subisce il territorio. Chiederemo ispezioni straordinarie di entrambi gli enti».

Devi disattivare ad-block per riprodurre il video.
Play
Replay
Play Replay Pausa
Disattiva audio Disattiva audio Disattiva audio Attiva audio
Indietro di 10 secondi
Avanti di 10 secondi
Spot
Attiva schermo intero Disattiva schermo intero
Skip
Il video non può essere riprodotto: riprova più tardi.
Attendi solo un istante...
Forse potrebbe interessarti...

L’incontro urgente è stato richiesto soprattutto alla luce delle tante segnalazioni arrivate, tramite chiamate alla polizia locale, all’ufficio Ambiente e al numero verde di emergenza ambientale, oltre che alla App Odor.net, fino agli ultimi giorni, ossia nella serata di venerdì 18 e nel tardo pomeriggio di sabato 19 settembre. Nelle ultime settimane, in caso di segnalazioni, gli agenti della polizia locale di Falconara hanno fatto sopralluoghi all’ingresso di Castelferretti dove i residenti lamentavano la presenza di esalazioni insopportabili. Anche la scorsa settimana, come avvenuto in precedenza in caso di segnalazioni, si sono attivati i campionatori installati grazie al "Progetto Ambiente" che potranno evidenziare quali sostanze fossero presenti nell’aria. Venerdì i vigili urbani sono rimasti fin dopo la mezzanotte e sabato, quando le segnalazioni sono cominciate ad arrivare alle 19.40, era presente anche un tecnico reperibile dell’Arpam. Già il 17 settembre il Comune aveva scritto ad Arpam e Provincia per attivare i controlli di competenza: alla lettera erano state allegate le circa 60 segnalazioni arrivate nella prima metà di settembre.

In Evidenza

Potrebbe interessarti

I più letti della settimana

  • Marche, ordinanza di Acquaroli: didattica a distanza nelle scuole e mezzi pubblici al 60%

  • Nuovo Dpcm, nessun divieto di circolazione: stop anticipato a bar e ristoranti

  • La piazza come una latrina, sorpreso a defecare: costretto a pulire i suoi escrementi

  • Le Marche corrono ai ripari: raddoppio vaccini, tamponi in farmacia e potenziamento Usca

  • Nuovo Dpcm, arriva la firma di Conte: ecco cosa cambia da lunedì 26 ottobre

  • Terapie intensive, Marche terzultime in Italia: apre il Covid Hospital con medici militari

Torna su
Devi disattivare ad-block per riprodurre il video.
Play
Replay
Play Replay Pausa
Disattiva audio Disattiva audio Disattiva audio Attiva audio
Indietro di 10 secondi
Avanti di 10 secondi
Spot
Attiva schermo intero Disattiva schermo intero
Skip
Il video non può essere riprodotto: riprova più tardi.
Attendi solo un istante...
Forse potrebbe interessarti...
AnconaToday è in caricamento