rotate-mobile
Giovedì, 9 Dicembre 2021

Banca Marche, la Procura smentisce il rischio prescrizione: «C'è tempo fino al 2031» -VIDEO

Non c’è assolutamente alcun pericolo che il processo per Banca Marche possa cadere in prescrizione come riportato ieri da più agenzie e ripreso da quotidiani nazionali e locali. Proprio oggi il Procuratore Capo di Ancona Elisabetta Melotti ha convocato una conferenza stampa ad hoc per specificare come dalla data di rinvio a giudizio avvenuto nel 2016 decorrano 15 anni. Dunque i reati connessi alla bancarotta di Banca Marche si prescrivono nel 2031

Eppure ieri le agenzie di stampa nazionali hanno riportato quanto emerso durante l’audizione della commissione bicamerale sulle banche quando la Melotti, a fianco del Presidente Pierferdinando Casini, avrebbe detto che “per una procura di medie dimensioni come quella di Ancona, un’indagine come quella di Banca Marche è devastante, nel senso che richiede l’impegno di una gran parte del personale”. Si legge come “Per giunta il lavoro pachidermico degli inquirenti rischia di partorire il topolino perché per i reati di appropriazione indebita la prescrizione arriverà prima del processo” tanto che, «sono processi che finiscono prima di nascere» avrebbe detto il numero 1 della Procura dorica che oggi smentisce qualsiasi affermazione in tal senso.

Tutto sarebbe nato da un’incomprensione in sede di Commissione un parlamentare avrebbe chiesto alla Melotti come migliorare tali condizioni in futuro e come far sì che non si verifichino fatti del genere. La Melotti ha dunque spiegato come il problema si ponga quando si ravvisa il reato di appropriazione indebita da parte di una banca che poi non fallisce. In quel caso quel tipo di reato non permette determinate indagini, non consente misure cautelari efficaci e il rischi prescrizione è alto. Ma non è il caso di Banca Marche che, essendo fallita, incorpora il reato di appropriazione indebita in quelli di bancarotta e tutti gli altri reati più gravi la cui prescrizione non è certo prossima. Dunque le migliaia di obbligazionisti costituitisi parte civile a questo processo possono stare tranquilli, almeno fino al 2031. 

Sullo stesso argomento

Video popolari

Banca Marche, la Procura smentisce il rischio prescrizione: «C'è tempo fino al 2031» -VIDEO

AnconaToday è in caricamento