Federica, Vanessa e Annalisa consacrano Ancona nell'élite del pole sport

Le tre giovani anconetane sono tornate dai campionati nazionali di pole sport con risultati inaspettati. Il sogno dei mondiali e l'amore per lo sport raccontati da loro

Campionati italiani di pole sport

Una vicecampionessa del mondo 15enne che va a podio agli ultimi campionati italiani di pole sport e stacca il pass per la prossima rassegna iridata in Finlandia, una 24enne che alla prima uscita ufficiale sfiora la vittoria tra 40 atlete della categoria amatoriale e una 14enne con dopo un anno e mezzo di pole si piazza nella top 5 tra 18 atlete di tutta Italia. Numeri? Si, ma non solo. I campionati nazionali di pole sport, andati in scena a Sassuolo il 4 e il 5 maggio, hanno definitivamente lanciato la scuola anconetana tra le migliori del panorama nazionale anche se nel week end d’oro delle ragazze della Pole&Art Academy c’è stato anche un po’ di Rimini. A laurearsi campionessa italiana infatti è stata Claudia Dipilato, che ha riconfermato il titolo nella Master Over 40 preparandosi proprio con l’accademia anconetana. «E' un insegnante e un atleta molto preparata che ha aiutato anche le ragazze anconetane della scuola a dare il loro meglio» ha commentato Laura Borgognoni, insegnante e guida della spedizione dorica nonché vicecampionessa mondiale nel 2017. Le ragazze anconetane sono tornate ad allenarsi nella sala di Vallemiano e tra una performance e l’altra sfugge una confidenza: «Ormai qui siamo come una famiglia». Parole raccolte dalla Borgognoni: «Sì, possiamo definirci così perché quando si va in trasferta si vivono le emozioni di tutte e da allenatrice per me è una cosa logorante in senso positivo. Vivo le stesse loro ansie, ed è bellissimo». 

Federica Lamberti 

15 anni e alle spalle già una trasferta oltreoceano, agli ultimi campionati del mondo negli Stati Uniti, da cui è tornata con un secondo posto. Il terzo gradino del podio agli ultimi nazionali qualifica Federica Lamberti alla prossima rasegan iridata in Finlandia. A Sassuolo ha gareggiato nella categoria junior B, quella riservata alle atlete tra i 15 e i 17 anni: «Il punteggio è stato inaspettato visto il livello delle atlete in gara, anche gli allenamenti e nelle prove spesso c’era qualcosa che non andava – ha raccontato Federica- non sono entrata in gara con l’obiettivo di andare a podio ma solo quello di essere me stessa e ci sono riuscita al 101%». Il biglietto per la Finlandia è già in tasca e Federica proverà a prendersi quel titolo sfiorato a Fort Lauderdale lo scorso novembre: «L’obiettivo è quello di andare per divertirmi, che poi è quello che mi insegna Laurea e la filosofia di questo sport. La mia vita da vicecampionessa del mondo mi ha fatto conoscere molte persone ma Federica non è cambiata. Sono quella di sempre con l’amore per la famiglia che ringrazio per i sacrifici che fanno per me». Ai mondiali Federica ritroverà anche la Dipilato, qualificata grazie al titolo nazionale. 

Vanessa Simeone

24 anni e con una gara all’attivo ma nella pole art, che è un’altra disciplina rispetto alla pole sport perché conta maggiormente la performance artistica rispetto a quella atletica. A Sassuolo Vanessa ha bagnato l’esordio nella “sport” con un secondo posto tra le amatoriali: «Qui vinceva la pulizia, la precisione nell’esecuzione e la mente fredda, il secondo posto non me lo aspettavo. Sapere che la tua coach e le tue compagne sono sotto il palco a fare il tifo per te aiuta- ha detto Vanessa- le trasferte uniscono e ormai possiamo dire di essere una famiglia». Vanessa viene dalla danza, che ha lasciato quando la sua ex insegnante si è trasferita. «Dopo due anni di stallo sono tornata all’attività di fitness in palestra, ma cercavo qualcosa di artistico e alcune ragazze che facevano danza con me facevano questa disciplina. La curiosità cresceva sempre di più, mi sono iscritta ed è stato amore a prima vista». Il sogno di un titolo? «Quello c’è, sono ambiziosa e mi piace puntare in alto ma non è quel pensiero che determina la passione per questo sport». 

Annalisa Perticaroli 

Annalisa, 14 anni, è stata la più giovane della spedizione anconetana e ha affiancato la pole sport all’altra grande passione per il basket. Da Sassuolo è tornata con un buon quinto posto conquistato tra circa 20 atlete della categoria Junior A: «Temevo che l’ansia mi potesse giocare un brutto scherzo ma grazie a Laura sono riuscita a dare il meglio di me» ha raccontato Annalisa. La giovanissima atleta ha anche confidato di non sentirsi abbastanza agile e non adatta alla danza. A smentirla è stato proprio l'ultimo allenamento in palestra. Guardare per credere. 

Potrebbe interessarti

  • L’extra lusso fa tappa ad Ancona, in porto c'è il "Pelorus": è l'ex yacht di Abramovich

  • "Viagra naturale" e fonte di vitamine, ma il peperoncino può anche far male

  • Quando il freddo rovina il gusto: i cibi da tenere fuori dalla portata...del frigo

  • Il barbecue perfetto è quello fai da te: come costruirlo in poche mosse

I più letti della settimana

  • Malore in galleria, sbanda e si schianta contro un'altra auto: atterra l'eliambulanza

  • «Aiuto mi hanno violentata», choc al Passetto: soccorsa ragazza in lacrime

  • Malore fatale in auto, choc davanti al supermercato: Pietro non ce l'ha fatta

  • Veranda e pavimentazione abusive, sequestrata parte dello chalet balneare

  • Calci e pugni contro la compagna e la figlia: arrestato dopo il raptus di gelosia

  • L’extra lusso fa tappa ad Ancona, in porto c'è il "Pelorus": è l'ex yacht di Abramovich

Torna su
AnconaToday è in caricamento