Martedì, 23 Luglio 2024
Calcio

Un derby che vale doppio: Vigor Senigallia di scena al "Mancini" contro il Fano

I rossoblù, in serie positiva da quattro incontri, proveranno a vendicare il k.o. di inizio stagione nel primo turno di Coppa Italia subito proprio contro i granata, al momento reduci da due sconfitte consecutive

Tempo di derbyssimo al “Mancini”. Domenica 11 novembre, con fischio d’inizio alle 14.30, una Vigor lanciata dai dieci punti ottenuti nelle ultime quattro uscite, si presenta nella tana di un Fano uscito ammaccato dal trittico terribile di impegni della scorsa settimana, che ha portato in dote appena un punto (pareggio a Chieti, a cui hanno fatto seguito il k.o. interno con l’Aquila e quello a Campobasso). Il tecnico dei rossoblù Aldo Clementi fa la conta dei disponibili, nel cui elenco non figureranno Alessandroni, Bartolini, Capezzani, Serfilippi e Bucari. Nuovamente tra gli abili ed arruolati il portiere Sarti, che ha smaltito i postumi di un attacco influenzale, nonché Pesaresi e Broso, per cui si profila una staffetta al centro dell’attacco. Un precedente stagionale c’è già, ed è legato alla Coppa Italia di categoria, che ha visto il Fano espugnare di misura il “Bianchelli” entrando nel tabellone principale della competizione.

«Sarà una bella partita – commenta Nicola Gambini – con tanto pubblico ambo le parti. Loro sono reduci da due sconfitte consecutive, cercheranno riscatto. Noi, dal nostro canto, vogliamo incrementare la striscia positiva di risultati cominciata quattro giornate fa. Il Fano può vantare diversi giocatori importanti, nonostante ci siano anche tanti giovani: penso ad elementi di esperienza cone Padovani, Urbinati, Gonzalez, Viscovo. Sarà un match combattuto. Infermeria piena? Vediamo se recupereremo qualcuno per domenica – prosegue Gambini – ma la classifica è positiva, peccato per quelle tre sconfitte di fila, ma il campionato è lunghissimo. La Samb è solo a 5 punti di distacco, ci sono ancora tante sfide da giocare».

«Siamo finalmente reduci da una settimana di lavoro piena – spiega il tecnico dei granata, Marco Scorsini – dopo un trittico di partite in otto giorni come quello con Chieti, L’Aquila e Campobasso che è stato particolarmente impegnativo per la difficoltà delle avversarie e le energie profuse per affrontarle. Chiudiamo questo ciclo tostissimo con il superderby con la Vigor: hanno ripreso a marciare dopo tre sconfitte consecutive e stanno facendo un campionato davvero importante, e meritano un applauso. Perché rimettersi tra le big del girone dopo un’annata strepitosa come quella scorsa in cui hanno sfiorato la promozione, peraltro in un torneo ancora più competitivo, non è affatto semplice. E’ una gara di tripla, come tantissime altre in un campionato dove il numero di partite che si decide per un episodio, dove l’equilibrio si spezza ad una manciata di minuti dalla fine. Ma noi puntiamo ai tre punti – conclude il tecnico – perché abbiamo bisogno di riprendere confidenza con la vittoria: dovremo fare una prestazione importante, mettere in campo la cattiveria agonistica e la verve di un gruppo che non vede l’ora di godersi una domenica di festa con tifosi e città».

Si parla di
Sullo stesso argomento

In Evidenza

Potrebbe interessarti

Un derby che vale doppio: Vigor Senigallia di scena al "Mancini" contro il Fano
AnconaToday è in caricamento