Sport

Cazzola gol e assist, l'Ancona 1905 batte il Pisa 2 a 0

Cazzola prima fa un gran gol con una bordata al volo, poi inventa il cross morbido che manda a rete Pedrelli. Sul finale rigore parato dal portiere dell'Ancona Gianclaudio Lori, tutto davanti a 2.272 tifosi tra abbonati e paganti

L'esultanza dopo il secondo gol

Impresa dell'Ancona davanti ad un pubblico di 2.772 tra paganti e abbonati. Si sono sfidate la seconda contro quarta in classifica. Motivo per cui sarebbe anche stato lecito aspettarsi una gara frenata dall’ansia di sbagliare. Ma così non è stato. E’ un primo tempo spumeggiante quello giocato dall’Ancona 1905. Gli 11 di Cornacchini hanno affrontato il Pisa a viso aperto. Anche i neroazzurri hanno attaccato, ma il loro gioco è sembrato più ingessato, con gli ospiti, a tratti, anche disorientati. Il risultato sono stati due gol. E anche di pregiata fattura. I dorici hanno attaccato soprattutto sulle fasce, guadagnando diversi calci d’angolo. Proprio da uno di questi è arrivata la prima rete. Al 24° cross a rientrare sul palo lungo del Pisa. Respinta lunga di Bindi che ha chiamato all’uscita i suoi. Ma la palla é arrivata sui piedi di Cazzola che con un gran destro ha scagliato una bordata al volo sul palo più lontano alla desta dell'estemo difensore neroazzurro. Si è allungato Bondi ma non può arrivarci. Ancona in vantaggio con un gran gol. Non ci è voluto molto per il raddoppio. Al 35° brutto fallo del Pisa su un giocatore biancorosso sulla tre quarti toscana. Norma del vantaggio e si prosegue. Ed è lì che Cazzola, sempre lui, ha inventato un cross morbido nell’area piccola alla destra di Bondi, dove è arrivato come un rapace Pedrelli, che di collo pieno ha bucato la porta toscana. Tutto sotto gli occhi della curva che è esplosa. Ed è Ancona 2 Pisa 0. I dorici continuano a macinare gioco. In mezzo alle due reti biancorosse c'è stata l'occasionissima per gli uomini di Gattuso quando Lisuzzo riceve un cross millimetrico per il colpo di testa, ma il centrocampista pisano ha sciupato tutto svirgolando la palla, finita sul fondo. Si arriva così alla fine del primo tempo. 

Nella seconda frazione il Pisa scende in campo per riacciuffare il match. Ma nel primo quarto d’ora sa solo produrre falli, mentre il direttore di gara si dimostra molto parsimonioso con i cartellini. Forse troppo perché la gara rischia di incattivirsi con molti falli a centrocampo da una parte e dall'altra. E al 61° ecco il giallo per Montella. L’Ancona non si arrocca e sfrutta le ripartenze contro un Pisa obbligato a scoprirsi. La partita prosegue senza grandi amozioni. I dorici hanno amministrato il match contro un Pisa rinunciatario. Quando mancano 3 minuti alla fine della gara succede di tutto. Peralta entra in area e finisce a terra. Calcio di rigore ed espulsione di Konate. La gara potrebbe riaprirsi. Ma Lori compie il miracolo sul tiro di Mannini e salva il 2 a 0. Finisce qui. L'Ancona si avvicina al Pisa e guarda al vetta della classifica. 

TABELLINO MATCH ANCONA – PISA 

PISA (4-3-3): Bindi, Avogadri, Crescenzi, Rozzio (Verna al 31°), Lisuzzo; Makris (Tabanelli 45°), Mannini, Ricci, Eusepi, Montella. A disp.: Brunelli, Polverini, Fautario, Golubovic, Di Tacchio, Provenzano, Cani, Tabanelli, Peralta, Verna, Sanseverino, Starita. All.: Gennaro Gattuso.

ANCONA (4-3-3): Lori, Konate, Pedrelli (Parodi al , Di Ceglie, Radi, Mallus, Cazzola, Paoli, Cognini, Casiraghi (Libertazzi al 65°), Hamlili. A disp.: David, Di Sabatino, Gelonese, Bambozzi, Frediani, Adamo, Parodi, Di Dio, Libertazzi, Bussi, Sassano, Lombardi. All.: Giovanni Cornacchini.

ARBITRO: Luigi Rossi di Rovigo

Si parla di

In Evidenza

Potrebbe interessarti

Cazzola gol e assist, l'Ancona 1905 batte il Pisa 2 a 0

AnconaToday è in caricamento