rotate-mobile
Giovedì, 13 Giugno 2024
Altro

Grand Prix di Shanghai, exploit di Ingargiola che conquista l'argento nel fioretto

Lo schermidore osimano classe '96 si arrende in finale allo statunitense Massialas e sale per la prima volta sul podio di una prova Grand Prix di fioretto Assoluti

Il “Made in Marche” continua a lasciare il segno nelle competizioni internazionali di scherma. Nel Grand Prix di Pechino (valevole anche per la Qualifica Olimpica a livello individuale per Parigi 2024), arriva lo splendido argento conquistato del fiorettista osimano Francesco Ingargiola, che si arrende solo allo statunitense Alexander Massialas, già vincitore della tappa a Il Cairo della Coppa del Mondo lo scorso febbraio contro il dorico Tommaso Marini. Un risultato raggiunto grazie ad un impeccabile tre su tre negli scontri del tabellone di diretta contro gli altri atleti italiani, battuti in maniera piuttosto netta: a partire dal suo corregionale Marini – attuale numero uno del ranking mondiale – per proseguire con Filippo Macchi e Daniele Garozzo.

Il cammino del fiorettista osimano in Cina è cominciato subito nel modo migliore, con il primo posto nella Pool 15 delle eliminatorie, dove nella classifica finale ha preceduto tra gli altri l’astro nascente polacco Adam Jacubowski (fresco campione continentale Under 20) ed il transalpino Maximilien Chastanet, l’anno scorso ad Antalya argento agli europei a squadre e bronzo nell’individuale ed inoltre terzo con la Francia alla rassegna iridata del Cairo. L’atleta delle Fiamme Oro ha iniziato la sua giornata speciale con la vittoria contro il giapponese Oishi per 15-9.

Dal turno dei 32 ha iniziato ad inanellare vittorie nei derby. Il primo scontro è stato contro l’altro marchigiano Tommaso Marini, sconfitto dal classe ’96 con il risultato di 15-9. Nel turno dei 16, il fiorettista che si allena al Club Scherma Jesi ha poi superato Filippo Macchi con un 15-5. Ingargiola, nei quarti di finale, ha avuto la meglio sull’olimpionico Daniele Garozzo per 15-9 assicurandosi un posto sul podio. Nel match di semifinale ancora una strepitosa vittoria contro l’ungherese Dosa con il punteggio di 15-7. Nell’atto conclusivo la sconfitta contro lo statunitense Massialas per 15-6 che comunque regala una gioia immensa per il poliziotto marchigiano, che sale così per la prima volta sul podio di una prova Grand Prix di fioretto Assoluti.

Si parla di
Sullo stesso argomento

In Evidenza

Potrebbe interessarti

Grand Prix di Shanghai, exploit di Ingargiola che conquista l'argento nel fioretto

AnconaToday è in caricamento