← Tutte le segnalazioni

Disservizi

Torrette: "Quando è il cittadino che si deve adeguare ai disservizi"

· Torrette

"Oggi mi sono " arrabbiato" ( per usare un termine gentile), all'ufficio postale di Torrette di Ancona. C'e' una discreta fila, guardo lo sportello dove viene accettato il bancomat e mi metto in coda! Finalmente arriva il mio turno, passo il bollettino della 1^ rata della Tares e l'operatrice esegue l'operazione.

Passo il mio bancomat per il pagamento e "La macchinetta dell'ufficio, non legge il microchip, perchè è un modello vecchio, quindi lei (io) va in banca, preleva la somma e viene a versare in contanti".
[...]
Ovviamente esco senza pagare, (e faccio annullare il bollettino) [...]. Incontro (fuori ufficio)la direttrice, che con tutta la calma possibile ( e' semplicemente da invidiare) mi dice: "Dove e' il problema? Protesti scrivendo a Roma!"
[...]

Ci vorra' molto alla direzione per mandare un tecnico a sostituire un bancomat obsoleto o per segnalare la cosa con un cartello? Ovviamente, visto che l'operatrice aveva gia' fatto il bollettino, potevo " fare il furbo" e non fare annullare il bollettino, come ho fatto! Non e' il mio stile, però arrabbiarsi per poter pagare una tassa del proprio comune, penso che....capiti solo ad Ancona!!"

Amato Beccaceci

Attendere un istante: stiamo caricando i commenti degli utenti...

Commenti (1)

  • Che Amato ha ragione. chi è responsabile di una struttura ha anche l'onere di farla funzionare in relazione alle aspettative dell'utenza quindi se il bancomat in uso non è in linea con i tempi provvedere alla sua sostituzione. Un saluto al prof. Beccaceci

Segnalazioni popolari

Torna su
AnconaToday è in caricamento