menu camera rotate-device rotate-mobile facebook telegram twitter whatsapp apple googleplay
Il segretario PD Pier Luigi Bersani

Il segretario PD Pier Luigi Bersani

Primarie centrosinistra: Ancona è con Bersani, voto senza intoppi

I risultati del capoluogo marchigiano in linea con i trend nazionali: con il 42,7% delle preferenze il più votato dagli anconetani è il segretario Bersani, mentre Matteo Renzi si attesta al secondo posto con il 34%

I risultati delle primarie di centrosinistra del capoluogo marchigiano sono piuttosto in linea con i trend nazionali: con il 42,7% delle preferenze (dato registrato alle 19 e riportato dal Messaggero) il più votato dagli anconetani è il segretario Pier Luigi Bersani (più di 3mila voti), mentre il “rottamatore” Matteo Renzi si attesta al secondo posto con il 34% dei consensi (più di 2mila e 400 voti). Vendola incassa invece il 19,1% dei voti (più di mille e 300 preferenze), ultimi Puppato (1,89%) e Tabacci (0,85%).
Stesso andamento anche nella Provincia, con Osimo e Fabriano in controtendenza che si schierano in maggioranza per Renzi.
Il ballottaggio tra i due candidati in testa si svolgerà domenica prossima 2 dicembre.

In tutto, le presenze registrate ai seggi, aperti dalle 8 del mattino alle 20 della sera, sono state più di 7mila ad Ancona, mentre salgono a 25 in tutto il territorio provinciale. Le operazioni di voto si sono svolte regolarmente e con pochi intoppi: gli unici momenti di congestione – per via delle operazioni di registrazione – si sono avuti al mattino (con picco alle 11), quando si è toccato il 50% dell’affluenza (calcolata sulla base delle primarie del 2007), ma la situazione si è via via normalizzata e non si sono rilevate criticità. Ad agevolare lo svolgimento del voto anche la presenza costante dei volontari.
 

Argomenti
Condividi
In Evidenza
social

Ancona millenaria va in tv: la storia della "dorica" in prima serata

Ultime di Oggi
Potrebbe interessarti
In primo piano
Torna su

Canali

AnconaToday è in caricamento