Politica Senigallia

Miss lato B, il video dell'assessore accende la polemica: «Così si alimentano gli stereotipi femminili»

A postare le immagini delle belle ragazze in costume riprese da dietro l’assessore al bilancio del comune di Senigallia Gennaro Campanile che però non è piaciuto all’onorevole Beatrice Brignone

L’assessore pubblica una diretta video Facebook della manifestazione dedicata ai lati B delle ragazze ed esplode la polemica politica sull’opportunità di quel filmato. A postare le immagini delle belle ragazze in costume riprese da dietro l’assessore al bilancio del comune di Senigallia Gennaro Campanile durante Miss Lato B, uno dei tanti appuntamenti degli X-Master, l'evento sportivo che ha portato la spiaggia di velluto alla ribalta nazionale. Ma il video in diretta, con tanto di commenti piccanti e condivisioni non è piaciuto per niente all’onorevole Beatrice Brignone di Possibile che, in un suo post, ha scritto “Hai voglia a battersi contro l'oggettivazione della donna e del corpo femminile, contro gli stereotipi e i cattivi esempi, in un Paese dove il tasso di violenze e di molestie sulle donne è altissimo. Chissenefrega. È estate, c'è il turismo, c'è da divertirsi, c'è Miss Lato B. E l'assessore gongolante in giuria che fa la diretta Facebook”. Arriva poi la replica dell’assessore al bilancio per cui «Ero sul palco come sempre, sono al fianco di questi giovani che si spaccano in quattro per la nostra città. Forse l'onorevole dovrebbe essere più presente nella sua città. Io sto con i ragazzi di X-Master e sto anche con quelli del Summer Jamboree sperando non si scandalizzi per il burlesque. La Brignone si preoccupi come parlamentare delle problematiche che affliggono il territorio».

Ma è davvero un problema il video su facebook di un concorso di bellezza?: «Il problema non è l’evento in sé, ma che un assessore, con un determinato ruolo istituzionale, dovrebbe capire come un video Facebook di quel genere possa arrivare a chiunque, anche a chi non ha gli strumenti culturali per capire dove finisce il sano divertimento e dove inizia la visione stereotipata della donna oggetto. Se poi ci mettiamo pure i commenti tipo “Yuuu”…Dopo è inutile che facciamo incontri, convegni, la giornata per le donne, quella contro la violenza di genere se si insegna ai giovani a giudicare quelle donne per un pezzo di corpo». Bene ma allora il problema è poter guardare un bel corpo e apprezzarlo senza doversi sentire in colpa o è il fatto che quell’apprezzamento prettamente fisico arrivi da una figura istituzionale? «Tutti e due - ha precisato la Brignone - Io penso ancora che certi ruoli vadano svolti con dignità e onore e non ci vedo questo quando un assessore tramite il suo profilo Facebook avalla l’idea di giudicare le donne per un pezzo del loro corpo, non c’è dignità in questo perché il messaggio é che la donna è corpo, è provocazione sessuale per chi non ha strumenti culturale ed educativi. Per cui io ci andrei con i piedi di piombo». Ma se ci sono persone che non hanno strumenti, la soluzione è limitare gli eventi o comunque non dare loro risalto? «Certo che no, di base è un problema culturale, ma se facciamo sempre passare quel messaggio anche da parte di chi dovrebbe un po’ più accorto allora è inutile che l’8 marzo facciamo i discorsi per condannare la cultura della donna oggetto e degli stereotipi machisti». 

LIVERANI (FDI). E di machismo ha parlato sempre la Brignone dopo un ulteriore post Facebook che ha ulteriormente infiammato il dibattito, quello dell’ex candidato sindaco ed esponente di Fratelli d’Italia Marcello Liverani che ha scritto: “Di tutti i problemi che attanagliano l'Italia e Senigallia, l'on Brignone, deputato a 13.000 euro al mese più una marea di benefit, di cosa si preoccupa? Dell'Assessore Campanile che goliardicamente gira un filmato con il cellulare alla folla prendendo qualche "culo" femminile che passa e lo posta su Facebook. E’ più forte di loro, se non sollevano questioni per le stupidaggini non dormono bene. Sarà mica invidiosa perché le “chiappe" non sono le sue?”.

Si parla di

In Evidenza

Potrebbe interessarti

Miss lato B, il video dell'assessore accende la polemica: «Così si alimentano gli stereotipi femminili»

AnconaToday è in caricamento