Politica

Bilancio: stallo in Comune, il segretario generale scrive al Prefetto

Il Segretario generale Grechi scrive al Prefetto sulla situazione di stallo del Comune. Gramillano: "Colpa dell'ostruzionismo". Bugaro: "Concordiamo 21 firme per mandare a casa la Giunta"

Il Prefetto di Ancona Paolo Orrei

Il Segretario generale del Comune di Ancona, l’avvocato Caterina Grechi ha scritto una lettera al Prefetto Paolo Orrei nella quale riferisce che la giunta comunale ha approvato in data 12 settembre la proposta di deliberazione al consiglio comunale sull’IMU e che inoltre ha approvato, nella seduta del 21 settembre,  la proposta di deliberazione al consiglio comunale  sulla verifica degli equilibri finanziari del bilancio di previsione 2012.
Nella seduta di giovedì del consiglio comunale non sono state approvate le proposte sopracitate né -  riferisce al Prefetto il Segretario generale- risulta alcuna convocazione del consiglio entro i termini stabiliti.

“L’ostruzionismo ad oltranza- commenta il sindaco Fiorello Gramillano a questo proposito-  non giova e alla lunga porta alla immobilità e allo stop di alcuni atti fondamentali.   Il non avere approvato la proposta della giunta relativa alle due fondazioni è ugualmente dannoso anche perché questo documento è strettamente legato a quello sulla verifica del bilancio.  Entrambe le delibere contengono risposte alle irregolarità segnalate dalla Corte dei Conti e sono importanti per non interrompere l’attività amministrativa”.

BUGARO. Una risposta indiretta a questa situazione di stallo arriva tramite una lettera aperta che il capogruppo Pdl Giacomo Bugaro ha inviato al Sindaco Gramillano e alla stampa e diffuso sul suo profilo Facebook, nella quale si può leggere tra le altre cose:
Vi chiedo di concordare la raccolta delle 21 firme di dimissioni dalla carica di Consigliere comunale necessarie allo scioglimento del Consiglio, provocando così la fine dell’ attuale Amministrazione.
A fronte di ciò, tutto lo schieramento di opposizione acconsentirà, prima che le dimissioni volontarie siano protocollate e che, quindi, divengano effettive, di cessare l’ azione di "filibustering"(ostruzionismo ad oltranza) da noi posta in essere nelle ultime sedute del Consiglio.
In questo modo favoriremo la rapida approvazione degli atti urgenti (anche se in nessuna maniera da noi condivisi) a partire dal riequilibrio di bilancio.
Questa mia è una proposta di buonsenso, offerta nell’ esclusivo interesse della città.
Mi auguro che vogliate accoglierla e ribadisco che, nel caso, sarà nostro impegno d'onore, assunto di fronte alla città intera, di rispettarla.”

PERTICAROLI. Anche il Presidente del Consiglio Comunale è intervenuta sulla vicenda "In merito alle ripetute bocciature che si sono verificate in consiglio comunale  rispetto a delibere decisive per l’attività amministrativa,  rendo noto di avere immediatamente convocato i capigruppo per la mattinata di sabato per definire i lavori nei prossimi giorni.   
Nell’interesse superiore della collettività auspico fortemente che le forze politiche possano trovare una sintesi per proseguire nell’azione di governo della città.
Come presidente del consiglio comunale è mio dovere contemperare il diritto dei consiglieri all’esercizio pieno del  loro ruolo  con  l’obiettivo dell’efficienza decisionale del consiglio."


 

Si parla di
Sullo stesso argomento

In Evidenza

Potrebbe interessarti

Bilancio: stallo in Comune, il segretario generale scrive al Prefetto

AnconaToday è in caricamento