Politica

Nuovo Cda di Interporto, Ciccioli: «Ora attuare i progetti a partire dall'hub di Amazon»

Il commento del capogruppo di Fratelli d’Italia al Consiglio regionale delle Marche, Carlo Ciccioli, in merito alla nomina del nuovo Cda della società Interporto Marche Spa

JESI – «Con la nomina del nuovo CdA di Interporto Marche Spa si è dimostrato, ancora una volta, che il Governo di centrodestra della Regione Marche guarda al ruolo e non all’appartenenza politica. Questo perché ci sta a cuore lo sviluppo di un’infrastruttura logistica che, insieme all’aeroporto di Falconara e al porto di Ancona, devono diventare una direttrice di crescita per tutte le Marche e addirittura di tutta l’Area Adriatica e del Centro Italia». Questo il commento del capogruppo di Fratelli d’Italia al Consiglio regionale delle Marche, Carlo Ciccioli, in merito alla nomina del nuovo CDA della società Interporto Marche Spa. 

«Al presidente Massimo Stronati - prosegue il capogruppo - che ha un grande ruolo in Confcooperative, al consigliere Roberta Fileni che ha un prestigioso ruolo in Confindustria Marche e Gilberto Gasparoni che ha un importante ruolo in Confartigianato ed anche una grande esperienza nel settore autotrasporto e della logistica, rivolgo per conto di Fratelli d’Italia l’augurio di un buon lavoro, confermandogli che troveranno in noi sempre una sponda politica per attuare tutti quei progetti che possano ridare crescita, sviluppo e lavoro al nostro territorio. Ad iniziare dalla realizzazione del progetto per l’hub logistico di Amazon sul quale abbiamo fatto il possibile per non considerarla un’iniziativa tramontata per colpa delle difficoltà della burocrazia e non solo. Al precedente CdA ed in particolare al presidente uscente Marco Carpinelli il ringraziamento per aver risanato finanziariamente la società Interporto che era sull’orlo del fallimento e averle dato una prospettiva economica, insieme alla vicepresidente Milva Magnani, nella logica della correttezza amministrativa e della legalità. I progetti vanno realizzati, ma rispettando le regole e i legittimi interessi, ad iniziare da quelli della Pubblica Amministrazione. Dal Comune di Jesi, ora, soprattutto alla vigilia del rinnovo del Consiglio comunale e dei suoi Amministratori, ci aspettiamo lungimiranza ed affidabilità».

Si parla di

In Evidenza

Potrebbe interessarti

Nuovo Cda di Interporto, Ciccioli: «Ora attuare i progetti a partire dall'hub di Amazon»
AnconaToday è in caricamento