Giovedì, 28 Ottobre 2021
Politica

Insulto con gaffe via Facebook, l’ex segretario della Lega chiede scusa

Aveva fatto discutere la risposta con insulti e turpiloquio lanciata su Facebook dall'ex segretario in risposta a un post ironico. Scuse chieste e accettate

Alla fine le scuse sono arrivate. Lunedì mattina l’ex segretario comunale della Lega di Ancona, Marco Bevilacqua, ha telefonato a Pier Francesco Berardinelli dopo l’insulto lanciato via Facebook lanciato in risposta a un post ironico condiviso dallo stesso presidente di A2O-Altra Ancona Ora. Un colloquio di pochi minuti durante il quale Bevilacqua ha sottolineato di non aver agito con intenti offensivi.

Prima delle elezioni Europee di domenica scorsa Berardinelli aveva condiviso nella propria bacheca l’invito ironico a barrare contemporaneamente i simboli di Lega e M5S sulla scheda elettorale, per confermare al governo entrambi i partiti. Una burla perché, in realtà, così facendo, il voto viene di norma invalidato. A quel post palesemente ironico, Bevilacqua aveva risposto con il commento ““Buffoni” e “Figli di gran ....”, parole che forse a sua insaputa avevano risvolti amari e personali per  il giovane. «Scuse chiaramente accettate – ha commentato Berardinelli sempre via Facebook- seppur il tema politico rimanga». 
 

Si parla di
Sullo stesso argomento

In Evidenza

Potrebbe interessarti

Insulto con gaffe via Facebook, l’ex segretario della Lega chiede scusa

AnconaToday è in caricamento