Martedì, 19 Ottobre 2021
Politica Falconara Marittima

Sport, disabili e progetti per il futuro: si riunisce il consiglio dei ragazzi e ragazze

L’amministrazione comunale, per quanto di sua competenza, sta lavorando per rispondere alle richieste dei ragazzi e per mettere a loro disposizione gli strumenti per realizzarli

Torna a riunirsi lunedì 8 aprile, alle 15 nella Sala del Leone del Castello, il Consiglio comunale dei ragazzi e delle ragazze, l’organismo composto da sei studentesse e da 10 studenti delle scuole medie e del primo anno delle superiori, eletti nel maggio 2018 dagli alunni delle quinte classi delle elementari, dagli studenti di tutte e tre le classi delle medie e da quelli del primo anno delle superiori.

La seduta di lunedì è pubblica. Il minisindaco Jacopo Ragni riferirà dei progetti all’ordine del giorno: si parlerà della ‘Giornata del futuro’ (una giornata per ascoltare le idee e i progetti dei ragazzi), della ‘Giornata dello Sport’, dell’installazione di giochi per disabili e dell’abolizione dei compiti del sabato per il lunedì, progetti che sono stati al centro del programma elettorale dello stesso Ragni e della sua lista. L’amministrazione comunale, per quanto di sua competenza, sta lavorando per rispondere alle richieste dei ragazzi e per mettere a loro disposizione gli strumenti per realizzarli. Tra le azioni intraprese, la partecipazione al bando regionale denominato ‘Villaggio giovani’, che vede il Comune di Falconara candidato a ottenere finanziamenti insieme a quelli di Chiaravalle e Montemarciano per l’Ambito territoriale sociale 12. Il progetto presentato si chiama ‘Orizzonte Giovani’ e prevede un percorso etico sportivo da realizzare in collaborazione con il Consiglio comunale dei ragazzi e con l’associazionismo. La Giornata dello Sport, all’ordine del giorno della seduta di lunedì, rientra nel calendario di tutte le iniziative previste dal progetto del Comune. «Queste sono le iniziative che ci piacciono – afferma l’assessore Marco Giacanella, con delega alle Politiche giovanili e allo Sport – perché coniugano sport, formazione e socializzazione dedicate alle fasce giovani della popolazione. Siamo riusciti a partecipare a questo bando attraverso il lavoro di squadra con gli altri Comuni dell’Ats 12 e grazie agli uffici comunali, che hanno agito con rapidità e competenza»

Si parla di

In Evidenza

Potrebbe interessarti

Sport, disabili e progetti per il futuro: si riunisce il consiglio dei ragazzi e ragazze

AnconaToday è in caricamento