rotate-mobile
Sabato, 18 Maggio 2024
Politica Falconara Marittima

Elezioni, la coalizione della Banzi sconfitta: «Non siamo riusciti a portare alle urne gli elettori sfiduciati»

Il Pd parla comunque di un buon risultato perché la capolista e consigliere d’opposizione uscente, Laura Luciani, è risultata la più votata con 336 voti

FALCONARA- La sconfitta, come sempre, brucia. Tanto più perché Stefania Signorini è stata eletta sindaco al primo turno con il 51,53% delle preferenze, ben 1.657 voti di differenza rispetto all’avversaria di centrosinistra Annavittoria Banzi che, sostenuta dalla coalizione formata da Pd, Cittadini in Comune, Movimento 5 Stelle e Si Può, è arrivata al 36,94%. Abissale, poi, il distacco rispetto agli altri candidati sindaco, Marco Baldassini fermo al 6,72% e Anna Grasso al 4,82%. «Pur nella sconfitta non possiamo non cogliere il buon risultato del nostro schieramento: la capolista e consigliere d’opposizione uscente, Laura Luciani, è risultata la più votata con 336 voti- dichiara Loredana Pettinelli, segretaria del circolo Pd di Falconara, nonché neo consigliera comunale di opposizione-. La campagna elettorale della nostra coalizione è stata vissuta soprattutto “on the road”. Tra incontri nei quartieri e incontri tematici, abbiamo incontrato i nostri concittadini per coinvolgerli nella stesura del programma, rendendoli partecipi del nostro progetto, della nostra visione per Falconara. Tanti i temi trattati: dall’ambiente all’urbanistica, dall’ambito sociosanitario alla scuola, dalla cultura al turismo e alla sostenibilità». Tra le considerazioni post elezioni della coalizione di centrosinistra, il fatto di «non essere riusciti a riportare al voto quella parte di elettori che non si sono recati alle urne e tutti quelli che non ci hanno dato fiducia- dice la Pettinelli-. Le sconfitte sono amare, ma sono anche il punto da cui ripartire con ancora più energia per continuare il cammino intrapreso con le altre forze della coalizione. Ringraziamo tutti coloro che ci hanno scelto, che ci hanno votato, che hanno creduto nel nostro progetto. Alla loro fiducia risponderemo con responsabilità: abbiamo cinque anni per costruire, insieme, una costruttiva forza di opposizione e prepararci al meglio al prossimo confronto elettorale».

Si parla di

In Evidenza

Potrebbe interessarti

Elezioni, la coalizione della Banzi sconfitta: «Non siamo riusciti a portare alle urne gli elettori sfiduciati»

AnconaToday è in caricamento