rotate-mobile
Politica

Bufera su Ciccioli, lui si difende e rilancia: «Cosa ho detto di tanto scandaloso?»

Carlo Ciccioli ha voluto chiarire la sua posizione, difendendosi dalle accuse ricevute e ribadendo il suo pensiero che tanto ha fatto discutere. Le sue parole

ANCONA - Dopo la bufera che si è scatenata a seguito delle sue dichiarazioni sulla famiglia, oggi il capogruppo regionale di Fratelli d'Italia Carlo Ciccioli ha voluto chiarire la sua posizione, difendendosi dalle accuse ricevute e ribadendo il suo pensiero che tanto ha fatto discutere.

Cosa ho detto di tanto scandaloso? Che la famiglia naturale è formata da un uomo e da una donna e dai figli: questa è la cellula base della società nel senso che solo una donna può concepire una vita. All'interno di questo nucleo, al fine della genitorialità, è essenziale la figura della madre e del padre che sono insostituibili per il benessere dei figli. Non sono entrato nel merito di matrimonio civile o religioso, di coppia di fatto o di famiglia allargata, tutte forme largamente presenti nella società reale. Sulla genitorialità ho specificato le funzioni dei genitori valorizzando ciò che ormai è riconosciuto: accudimento e regolazione». Nella sua lunga dissertazione lo psichiatra anconetano cita Brazelton e Greenspan per valorizzare «la funzione protettiva che più di tutte determina il legame di attaccamento, cioè la vicinanza alla figura materna» e Daniel Stern per parlare della «funzione affettiva sull'interazione madre-bambino che colora e dà tonalità a questo rapporto». Ciccioli conclude descrivendo poi la funzione regolativa, quella normativa, proiettiva, trialica e differenziale. «La funzione differenziale cioè la comprensione che esiste una funzione materna ed una funzione paterna, maschile e femminile che possono esprimersi con accentuazioni anche molto diverse, attraverso la crescita di un sano gioco relazionale per orientarlo verso un corretto sviluppo psichico. Queste cose giornalisticamente è ammissibile che vengano non comprese o male interpretate, ma è indegno che addetti ai lavori o presunti intellettuali non tengano conto di tutto quello che c'è dietro».

Si parla di
Sullo stesso argomento

In Evidenza

Potrebbe interessarti

Bufera su Ciccioli, lui si difende e rilancia: «Cosa ho detto di tanto scandaloso?»

AnconaToday è in caricamento