Domenica, 13 Giugno 2021
Politica

Altre Marche a difesa della sanità pubblica, protesta a Torrette

I militanti hanno distribuito i volantini davanti l'ingresso degli ospedali riuniti di Torrette per informare i cittadini dei tagli alla sanità pubblica e per proporsi come alternativa all'attuale governo regionale

"Vietato ammalarsi, difficile curarsi!". Con questo slogan, i militanti del Cantiere Altre Marche Sinistra Unita, hanno dato vita ad un piccolo presidio davanti l'ingresso degli Ospedali Riuniti di Torrette. Un volantinaggio per informare i cittadini sulla situazione della sanità e per proporsi come alternativa alle politiche nazionali e regionali che hanno imposto tagli alla sanità pubblica e alle politiche sociali.

«La sanità ci sembra dove si evidenzia maggiormente il fallimento delle politiche tanto nazionali quanto regionali per i cittadini- afferma Stefano Galieni, Cantiere altre Marche, Sinistra Unita - I tagli orizzontali alle spese diminuiscono la qualità dei servizi. A livello nazionale siamo precipitati al 21esimo posto per quanto riguarda la sanità. Le liste d'attesa sono infinite, i pronto soccorso intasati anche per una semplice influenza, infermieri e medici che lavorano con turni massacranti e con stipendi spesso tutt'altro che adeguati».

Cantiere Altre Marche Sinistra Unita, in vista delle prossime elezioni regionali, propone un'alternativa di gestione della sanità. «Presidi sanitari diffusi nei territori, possibilità di garantire una maggiore assistenza, liste d'attesa meno lunghe e personale sanitario trattato in maniera adeguata. Le risorse ci sono, vanno prese dove ci sono e spostate dove servono» commenta Galieni. Non è la prima volta che Cantiere Altre Marche, Sinistra Unita sceglie di manifestare davanti agli ospedali. I militanti si erano già mobilitati lo scorso 22 dicembre e non è escluso che presto ripetano questa azione.

«I cittadini si lamentano e hanno ragione perché la salute è un diritto, l'assistenza è un diritto, la garanzia di poter guarire è un diritto. Il costo dei ticket spesso è elevato soprattutto per le fasce più deboli- dichiara Stefano Galieni - Forse qui dovremmo esserci tutti i giorni e non soltanto per la seconda volta come abbiamo fatto adesso».

Si parla di
Sullo stesso argomento

In Evidenza

Potrebbe interessarti

Altre Marche a difesa della sanità pubblica, protesta a Torrette

AnconaToday è in caricamento