Abbattute diverse querce, le opposizioni si mobilitano: «Il Comune spieghi perché»

Un fatto di fronte al quale 2 politici si sono mossi, il primo con un accesso agli atti e la seconda con la presentazione di un'interrogazione urgente da sottoporre alla giunta nel prossimo consiglio comunale

Querce abbattute

Alberi abbattuti in via della Ferrovia a Pietralacroce. Si tratta di alcune querce che erano presenti all'interno di aiuole stradali. La voce è arrivata ai consiglieri comunali Daniele Berardinelli (Forza Italia) e Daniela Diomedi (Movimento 5 Stelle) tramite la segnalazione di alcuni cittadini. Un fatto di fronte al quale i 2 politici si sono mossi, il primo con un accesso agli atti e la seconda con la presentazione di un'interrogazione urgente da sottoporre alla giunta nel prossimo consiglio comunale. 

"Questa mattina ho inoltrato al Comune una richiesta di accesso agli atti per verificare l’iter dell’abbattimento di alberi protetti in Via della Ferrovia - scrive Berardinelli - Ho infatti chiesto copia di tutti gli atti e documenti che hanno portato alla decisione del taglio delle querce presenti nelle aiuole stradali nei pressi dell’asilo, comprese relazioni tecniche motivate, ordini di servizio e il piano di ripiantumazione compensativa. Dopo gli scempi che in altre zone della città hanno visto decimarsi specie protette come addirittura i pini della pineta del Passetto, in piena area del parco del Conero senza la verifica preventiva dello stesso Parco, o la strage nelle vie Goito/Cavorchie, ora, proprio dove inizia il territorio del Parco, vengono abbattute diverse querce. Sembrerebbe quasi che dove gli alberi hanno prodotto danni ai marciapiedi o all’asfalto, si sia scelto di abbatterli, senza alcun ritegno, ma forse è solo il ricordo di una vecchia frase “A pensar male si fa peccato, ma di solito si indovina". Se invece "casualmente" proprio quegli alberi si ammalano, allora bisogna ripensare completamente alla manutenzione del verde ad Ancona, evidentemente non effettuata a dovere anche per le ridicole risorse che vengono messe a disposizione da questa amministrazione". 

"Presi dalla frenesia natalizia in pochi si sono accorti che sono sparite due querce in Via della Ferrovia e rumors, da verificare, dicono che altre 5 sono in pericolo - fa sapere la Diomedi con una nota stampa - Perché? Questa domanda deve trovare risposta. Dobbiamo sapere se i nostri alberi sono immolati sull’altare del traffico veicolare oppure sacrificati per altri motivi. Dobbiamo sapere SE prima di abbattere due alberi che, per loro DNA, sono destinati a sopravviverci per secoli, non siano stati effettuati interventi per accelerare il loro fine vita.Certo è che tolti questi due “ingombri” ora la carreggiata si potrà liberare, più alcun ostacolo in mezzo a via della Ferrovia per gli automobilisti. Proprio oggi ho depositato una interrogazione a riposta scritta perché, chi ha deciso, spieghi perché".

In Evidenza

Potrebbe interessarti

I più letti della settimana

  • Schianto in moto, il centauro lotta tra la vita e la morte: si indaga sulle cause

  • Schianto sulla Cameranense, Giuliano è morto: ha donato gli organi

  • Il supermercato Tuodì chiude dopo 18 mesi dall'apertura: «Troppa concorrenza»

  • La colonia di gatti sta per essere distrutta, l'appello disperato: «In 80 rischiano di morire»

  • Schianto pauroso sulla Cameranense, tre i mezzi coinvolti: motociclista gravissimo

  • Cade fuliggine dal cielo, residenti preoccupati: arriva l'Arpam per i controlli

Torna su
AnconaToday è in caricamento