Vinitaly: sul palco le eccellenze marchigiane, dal Verdicchio al Pecorino

Vola l'export delle Marche grazie a Verdicchio e Rosso Piceno, biologici e autoctoni freschi di Docg, come la nuova docg Offida Pecorino, che sarà presentata domenica 25 marzo al Vinitaly

Vola l’export delle Marche, grazie a Verdicchio, Rosso Piceno, biologici e autoctoni freschi di Docg, come la nuova docg Offida Pecorino, che sarà presentata domenica 25 marzo al Vinitaly alle ore 13,00. A confronto con gli ultimi dati Assoenologi, l’export regionale 2011 è cresciuto più del doppio rispetto alla media nazionale: con 45,7 milioni di euro in valore, vini marchigiani hanno infatti registrato un +10% (dati Coldiretti) sul 2010, contro una media Italia di +4,2% (dati Assoenologi).
A trainare la crescita, il Verdicchio “vino bianco dell’anno 2011” e terzo vino bianco più esportato al mondo: con 7,5 mln di bottiglie esportate su 14 milioni prodotte (pari al 78% delle Doc e Docg della regione) e 22 milioni di euro di fatturato nel 2011 (+2% sul 2010) rappresenta l’eccellenza vitivinicola e la versatilità delle Marche in tutto il mondo. Ma si affacciano sul mercato estero anche vini come il Rosso Conero o il Piceno, che grazie ad una profondità gusto-olfattiva e prezzi molto concorrenziali, segue la scia del Brunello di Montalcino.

Grandi vini di punta dall’ottimo rapporto qualità prezzo e una grande varietà di autoctoni dalla forte identità territoriale sono la carta vincente di una Regione sempre più apprezzata dall’estero, come dimostra la crescita in valore dell’export marchigiano su mercati consolidati come la Germania (+15% sul 2010) e gli Usa (+12%), ma anche sull’emergente Asia (+22%). Ed è proprio per promuovere queste eccellenze che la Regione Marche sarà presente alla 46^ edizione di Vinitaly (Pad 7 Stand C 6/7/8/9) con 107 espositori (tra consorzi, cantine e produttori) e una terrazza con degustazioni live non stop di più di 200 vini. Un brindisi particolare merita la nuova Docg, il Pecorino di Offida caratteristico del Piceno che debutterà a Vinitaly, a partire dal 25 marzo.

Tra le iniziative, la presentazione del nuovo francobollo della serie di Poste Italiane  “Made In Italy, eccellenze eno-gastronomiche d'Italia", dedicato alla Vernaccia di Serrapetrona Docg, l’unico spumante rosso fermentato tre volte. Focus inoltre sulla presentazione della 1° Selezione Internazionale Vini da Pesce, organizzata dall’Istituto Marchigiano di Tutela Vini (IMT) e in programma dal 9 all’11 maggio prossimi nella Riviera del Conero. Con il Rosso Conero le Marche saranno inoltre protagoniste della degustazione a cura di Civiltà del Bere “La nascita del MITO - Giovani Docg Italiane” (il 28 marzo alle ore 15.30 Sala Argento). Giacimenti preziosi da scoprire anche attraverso i “Profili sensoriali delle Denominazioni”, il nuovo vademecum IMT  per scoprire caratteristiche organolettiche di ogni vino e il suo legame con il terrritorio.
Anche quest’anno all’interno del padiglione 7 trasmetteranno in diretta radiofonica, “Fede & Tinto”, ovvero Federico Quaranta e Nicola Prudente con il programma “Decanter” di Radio2 Rai.
 

In Evidenza

Potrebbe interessarti

I più letti della settimana

  • Non lo vedono giorni, i vicini danno l'allarme ma è troppo tardi: uomo morto in casa

  • Il nuovo Dpcm arriva il 3 dicembre, limitazioni tra regioni e raccomandazioni per il Natale

  • Marche di nuovo in zona gialla? Acquaroli ci spera: «La curva sta scendendo»

  • Lutto in Comune, morta a 45 anni la dipendente Patrizia Filippetti

  • Pauroso incidente a Sappanico, dell'auto rimane solo la carcassa

  • «Democrazia sospesa dai Dpcm, ora querele contro chi li applica: polizia e sindaci»

Torna su
AnconaToday è in caricamento