L'Università Bicocca chiama il Comune: "Vogliamo studiare la frana di Ancona"

L'Università degli Studi “Bicocca” di Milano chiede di studiare il fenomeno della frana anconetana attraverso i dati del monitoraggio svolto negli anni dall'Amministrazione comunale

Frana di Ancona

Il Dipartimento di Scienze dell'Ambiente e della Terra dell'Università degli Studi “Bicocca” di Milano ha scritto all'Amministrazione comunale offrendo disponibilità a collaborare per la realizzazione di uno studio sulla frana di Ancona.

Il gruppo di ricerca milanese, diretto dal geologo Giovanni Crosta, professore di Geologia applicata all'Ateneo milanese ed esperto nello studio instabilità di pendii, idrogeologia, geotermia ed analisi del rischio,   si occupa da vari anni di caratterizzazione, monitoraggio e modellazione di fenomeni di instabilità di pendio a diversa scala e soggetti ad agenti innescanti e svolge tra l'altro progettazioni di reti di monitoraggio e interpretazioni di dati acquisiti, modellazione numerica dell'evoluzione di instabilità di pendio profonde e superficiali.

Devi disattivare ad-block per riprodurre il video.
Play
Replay
Play Replay Pausa
Disattiva audio Disattiva audio Disattiva audio Attiva audio
Indietro di 10 secondi
Avanti di 10 secondi
Spot
Attiva schermo intero Disattiva schermo intero
Skip
Il video non può essere riprodotto: riprova più tardi.
Attendi solo un istante...
Forse potrebbe interessarti...

“Conoscendo la storia di evoluzione del fenomeno franoso noto come frana di Ancona - scrive il professor Crosta - e le modalità di realizzazione e acquisizione della rete di monitoraggio in essere sulla frana stessa, saremmo disponibili a procedere ad uno studio dell'evoluzione del fenomeno tramite l'analisi dei dati di monitoraggio così acquisiti, in completa condivisione con i vostri uffici”.  L'Amministrazione, nel ringraziare, si riserva di valutare la proposta di collaborazione da parte del noto Ateneo.

In Evidenza

Potrebbe interessarti

I più letti della settimana

  • Raffica di esplosioni, poi le fiamme altissime: maxi incendio nel porto di Ancona

  • Incendio al porto di Ancona, quella nube era tossica: ora c'è un'indagine della Procura

  • Incendio porto, in città non si respira: Comune chiude scuole e parchi

  • «Non c'erano sostanze tossiche», ma la Mancinelli non si fida e corre ai ripari

  • Notte d'inferno al porto, la lunga lotta contro l'incendio che ha devastato l'ex Tubimar

  • La sindaca riapre le scuole, ma il Savoia-Benincasa non ci sta: «Noi restiamo chiusi»

Torna su
Devi disattivare ad-block per riprodurre il video.
Play
Replay
Play Replay Pausa
Disattiva audio Disattiva audio Disattiva audio Attiva audio
Indietro di 10 secondi
Avanti di 10 secondi
Spot
Attiva schermo intero Disattiva schermo intero
Skip
Il video non può essere riprodotto: riprova più tardi.
Attendi solo un istante...
Forse potrebbe interessarti...
AnconaToday è in caricamento