Giovedì, 18 Luglio 2024
Cronaca

Annunci fake, concessionarie che non esistono e sacchi di pellet scomparsi: vittime truffate per migliaia di euro

Tre le truffe scoperte dai carabinieri di Fabriano. Eccole nel dettaglio

Tre truffe online scoperti dai Carabinieri della Compagnia di Fabriano. Nel primo caso i militari della stazione di Arcevia hanno denunciato un uomo nato e residente in Campania di 30 anni, che dopo aver incassato 400 euro da una donna arceviese di 35 anni, non ha inviato la sega troncatrice per legno che aveva promesso di venderle. Nel secondo caso una donna della Lombardia, 20 anni, si è spacciata per un noto concessionario di auto di Osimo che doveva vendere una BMW a prezzo scontatissimo. L'acquirente è un 25enne laziale, di passaggio per pochi giorni a Sassoferrato. Quest'ultimo ha effettuato un bonifico di oltre 2.000 euro di caparra per avviare la pratica, ma dell'imprenditrice, con cui aveva trattato online, si sono perse le tracce. La donna, incensurata, è stata denunciata per truffa.

Infine sempre i carabinieri di Sassoferrato hanno denunciato una 50enne del Veneto che dopo aver incassato 600 euro non ha inviato i sacchi di pellet a prezzo scontato che aveva promesso a una cliente di Sassoferrato, di 50 anni. Dopo aver effettuato il pagamento della donna veneta si sono perse le tracce. Il pacco non è mai arrivato a casa a Sassoferrato.

Si parla di

In Evidenza

Potrebbe interessarti

Annunci fake, concessionarie che non esistono e sacchi di pellet scomparsi: vittime truffate per migliaia di euro
AnconaToday è in caricamento