rotate-mobile
Cronaca

Tamponi, farmacie assediate per le feste: «Più positivi, anche tra vaccinati»

Il farmacista Lorenzo Zecchini: «Cento tamponi al giorno circa, il 3% risulta positivo asintomatico»

ANCONA - Farmacie prese d’assalto per i tamponi. Il Perché? Esattamente per il motivo che si può immaginare: festeggiare con la tranquillità di non essere contagiati e di non poter contagiare. Sono giorni intensi per le attività anconetane (VIDEO). «Il vero boom c’è stato il 23 e il 24 dicembre per poter incontrare in tranquillità parenti e amici, ma l’aumento di test è del 20-30%. Da noi parliamo di 100 tamponi al giorno contro una media standard di 70» spiega Lorenzo Zecchini, dell’omonima farmacia. «Di questi 100, troviamo un 3% con esito positivo. Si tratta di asintomatici, anche persone molto giovani e vaccinate. Non è poco, se pensiamo che è l’aumento rispetto a prima». 

«Sono capitati casi di famiglie che sono venute a contatto con un positivo e che poi sono venute in gruppo a fare il tampone, perché la diffusione ora è a macchia d’olio- continua Zecchini- problemi di fornitura di tamponi? Per quelli che si fanno in farmacia no, noi ad esempio siamo coperti per un mese. Abbiamo invece carenza di test domiciliari». Ma è affidabile il kit fai-da-te? «Non ha valore legale, ma per un primo screening sì, è affidabile e anzi mi sento di consigliarlo- prosegue il farmacista- ovviamente poi in caso di positività, questa va confermata con un rapido o un molecolare in laboratorio. Di questi kit ne ne abbiamo venduti 350 in mezza giornata la vigilia di Natale. Li abbiamo praticamente finiti, ora aspettiamo una nuova fornitura». Infine una raccomandazione: «Evitare feste in massa e partecipazione in spazi ristretti, la variante Omicron non dà sintomi gravi ma in effetti è molto contagiosa. Prudenza».
 

Si parla di
Sullo stesso argomento

In Evidenza

Potrebbe interessarti

Tamponi, farmacie assediate per le feste: «Più positivi, anche tra vaccinati»

AnconaToday è in caricamento