Cronaca

Candia, strada chiusa: residenti senza raccolta rifiuti e mezzi pubblici

Le famiglie di via Appennini non sono molto, ma si trovano in un disagio non da poco. Un disagio che sarebbero disposti a sopportare se solo non avessero un dubbio che l'amministrazione comunale le abbia lasciati al loro destino

Strada chiusa in via Appennini

Il Comune blocca un piccolo tratto di strada a seguito di un moto franoso e i residenti restano senza cassonetti dei rifiuti e mezzi pubblici. Succede in via degli Appennini, in un piccolo tratto di strada che collega la strada con la via principale del quartiere Candia. Il Comune, giustamente, è intervenuto circa un mese fa per mettere in sicurezza l’area e bloccarla al traffico. Giustissimo. Peccato che a seguito di questo intervento siano stati spostati i cassoni dell’immondizia, ma soprattutto il traffico sia stato inibito anche all’autobus della linea 33, fondamentale per lo spostamento di alcuni residenti della zona. Ora il punto non è tanto il disagio perchè se fosse temporaneo si sopporterebbero per il tempo utile. Ma secondo alcuni residenti, il Comune neppure avrebbe un piano per ripristinare la regolare viabilità. 

«La cosa che mi indigna è che ho chiamato più volte il Comune e ho parlato con i relativi ingegneri, ma non ho trovato alcuna risposta per il futuro - ha detto il residente Steven Lanciani - Nessuno mi ha saputo dire che fine deve fare questa strada». «Da subito ci hanno tolto l’autobus 33 e i cassoni dell'immondizia che hanno spostato a un chilometro di distanza - prosegue Lanciani - L’immondizia me la ritrovo lontanissima, mio figlio ogni mattina deve fare un chilometro per prendere il bus. Non rimane che rivolgersi ad un avvocato». Poche case vicino a Lanciani ci abita Franco Mori, 71 anni, che ha detto: «Io pochi giorni fa ho pagato la Tari, che è un servizio che non ho più. Le pare giusto? In più abbiamo un disagio notevole perché ogni giorno per andare a prendere a scuola mia nipote devo fare 6 chilometri con l’auto quando ce l’avrei a 500 metri in linea d’aria».

Insomma le famiglie di via Appennini non sono molto, ma si trovano in un disagio non da poco. Un disagio che sarebbero disposti a sopportare se solo non avessero un dubbio che li attanaglia: cioè che, dopo aver interdetto la strada all’altezza del civico 60, l’amministrazione li abbia lasciati al loro destino

Si parla di

In Evidenza

Potrebbe interessarti

Candia, strada chiusa: residenti senza raccolta rifiuti e mezzi pubblici

AnconaToday è in caricamento