Cronaca Torrette / Via Esino

Sottopasso ostruito di rifiuti, Anconambiente tarda e i cittadini si rimboccano le maniche

Il sottopasso era pieno di rifiuti e detriti dopo le piogge dei giorni scorsi. Tra i volontari anche un giovane disoccupato che ha dato una mano pur di non stare senza fare nulla ed è stato ricompensato dai bagnanti

Il sottopasso per la spaggia di Torrette

In tre armati di pala e carriola. Tra i volontari anche un bulgaro disoccupato ricompensato dai bagnanti che hanno fatto una colletta tra loro. Il sottopasso pieno di rifiuti e detriti dopo le piogge dei giorni scorsi. I residenti chiamano Anconambiente ma, stanchi di attendere, si ripuliscono l'area per conto proprio. Pala, carriola e tanta buona volontà. È successo ieri (lunedì 19 luglio) quando Luigi Cagnetti, anconetano di 55 anni, stanco di attendere l'intervento dei mezzi della nettezza urbana (con tanto di sopralluogo del Comune e promesse di ripristino rapido della situazione) ha preso in mano la situazione.

Ad aiutarlo un giovane venezuelano e un bulgaro di 30 anni che, disoccupato e alla ricerca di un lavoro, si è rimboccato le maniche ed unito al gruppo. I bagnanti presenti in spiaggia hanno anche gradito. Colletta sotto l'ombrellone e una 50ina di euro raccolti da dare al bulgaro volenteroso, Mitco il suo nome e da tempo in cerca di qualsiasi occupazione che lo tenga impegnato. I tre operai improvvisati hanno trovato un po' di tutto. Rifiuti per la maggior parte composti da materiale edile, legna e fanghiglia. Tutto bonificato dopo diverse ore di lavoro. 

Si parla di

In Evidenza

Potrebbe interessarti

Sottopasso ostruito di rifiuti, Anconambiente tarda e i cittadini si rimboccano le maniche

AnconaToday è in caricamento