Giovedì, 28 Ottobre 2021
Cronaca

Valutazioni sbagliate dei lavoratori, l'Ugl: «Pagano sempre i più deboli»

L'Ugl e' convinta di questo, ecco perchè ha deciso di impugnare le valutazioni formulate dall'ex Comandante di Jesi della Polizia Locale, oggi ad Ancona, e chiederne il riesame

«La valutazione delle performance e la valorizzazione del merito, nel pubblico impiego, s'intende la procedura diretta ad assicurare che su ogni dipendente si svolga periodicamente un giudizio che serve a valutare, secondo criteri omogenei, imparziali ed obiettivi, il rendimento e le caratteristiche che si estrinsecano nell'esecuzione del lavoro». L'Ugl e' convinta di questo, ecco perchè ha deciso di impugnare le valutazioni formulate dall'ex Comandante di Jesi della Polizia Locale, oggi ad Ancona, e chiederne il riesame.

Oggetto della controversia la, valutazione del 2017, l'OIV (Organo Indipendente di Valutazione) ha accolto l'istanza il quale «omissis ha ritenuto meritevole di accoglimento l'istanza di riesame tenendo conto della documentazione prodotta e dell'esito del colloquio».Tutto ciò ha portato ad una rivalutazione dei giudizi e soddisfazione da parte del Sindacato. La notizia sta nel fatto che, non uno, bensì tre lavoratori hanno avuto una valutazione che successivamente e' risultata non conforme all'oggettivita' dei fatti, a danno della loro serenità' e professionalità. «E' inaccettabile secondo noi che in questi casi a pagare, sia sempre il piu debole mentre Il "Dirigente" che commette errori no. Non permetteremo che cio accada. L'Ugl sara' sempre a fianco dei lavoratori, a tutelarne dignità e diritti».

Si parla di

In Evidenza

Potrebbe interessarti

Valutazioni sbagliate dei lavoratori, l'Ugl: «Pagano sempre i più deboli»

AnconaToday è in caricamento