Mercoledì, 23 Giugno 2021
Cronaca Piano / Piazza Ugo Bassi

Piano: sfonda vetrata e devasta negozio per sfuggire agli agenti, arrestato

Il giovane avrebbe dovuto trovarsi ai domiciliari ma è stato sorpreso a Piazza Ugo Bassi: per evitare l'arresto ha anche cercato di colpire i poliziotti usando due bottiglie di vetro contenenti conserva

Ha sfondato la porta a vetri di un locale, rovesciato due scaffali pieni di generi alimentari e cercato di aggredire i poliziotti con due bottiglie di vetro. C’è voluto tutto il sangue freddo e l’abilità degli agenti dell'Ufficio Prevenzione Generale e Soccorso Pubblico, diretti dalla dottoressa Cinzia Nicolini, per bloccare l’uomo che, evaso dai domiciliari, ha tentato il tutto per tutto per non farsi catturare.

Tutto è cominciato con un semplice controllo: ieri mattina, attorno alle 12 e 30, i poliziotti stavano svolgendo il loro regolare giro di controllo a Piazza Ugo Bassi, quando hanno fermato un uomo, poi identificato come A. R., cittadino marocchino 23enne, aggirarsi con fare sospetto tra le persone in attesa di prendere l'autobus.

Durante la verifica dei documenti il giovane è riuscito a divincolarsi, fuggendo in direzione via Scrima ed entrando poi all'interno di un negozio sulla curvetta di Piazza Ugo Bassi, con la chiara intenzione di fuggire dalla porta secondaria dell’esercizio, che sbuca in Piazzale Loreto.  
Durante la fuga l’uomo ha sfondato la porta a vetri del locale e ha cercato di ostacolare gli agenti gettando a terra un grosso scaffale con tutto il suo contenuto: sacchi di riso, farina e bottiglie di conserve si sono riversati sul pavimento, creando un’insidiosa fanghiglia. Ma non è tutto: il giovane si è poi impossessato di due bottiglie conserva ed ha aggredito i polziotti, tentando di colpirli anche con i calci.

Una volta immobilizzato, il 23enne è stato accompagnato in Questura e sottoposto a fotosegnalamento: durante i controlli sull'identità è emerso che il giovane avrebbe dovuto trovarsi nel suo appartamento, perché gravato dalla misura cautelare degli arresti domiciliari per droga.
A.R. è stato quindi arrestato per  resistenza a pubblico ufficiale, evasione e danneggiamento aggravato.

Si parla di
Sullo stesso argomento

In Evidenza

Potrebbe interessarti

Piano: sfonda vetrata e devasta negozio per sfuggire agli agenti, arrestato

AnconaToday è in caricamento