Mercoledì, 23 Giugno 2021
Cronaca

Armi da fuoco, controlli a tappeto a Osimo: tre denunce

Durante le operazioni gli agenti hanno proceduto al sequestro di alcune armi e al ritiro di un centinaio di altre in quanto i proprietari non intendevano più assumersi la responsabilità della detenzione

Agenti del Commissariato di  Pubblica Sicurezza di Osimo, diretti dal Vice Questore Mariella Pangrazi hanno denunciato alla competente Autorità Giudiziaria tre cittadini osimani, detentori di armi comuni da sparo, per aver violato le norme sulla custodia e la messa in sicurezza delle armi.

I controlli, spiegano dal Commissariato, sono volti a prevenire eventuali illeciti e  sensibilizzare i soggetti detentori di armi sull’importanza di una corretta custodia, per evitare che possano finire in mano a persone minori o altri soggetti pericolosi non aventi titolo.

Durante le operazioni gli agenti hanno proceduto al sequestro di alcune armi e al ritiro di un centinaio di altre in quanto i proprietari non intendevano più assumersi la responsabilità della detenzione. Pistole e fucili, dopo le verifiche del caso da parte del personale di Polizia, sono state trasferite in  centro autorizzato delle Forze Armate preposto alla loro distruzione.

Detti servizi, unitamente ai controlli amministrativi ai locali pubblici e a soggetti intestatari di licenze di Polizia, continueranno e saranno ulteriormente intensificati anche nelle prossime settimane.

Si parla di
Sullo stesso argomento

In Evidenza

Potrebbe interessarti

Armi da fuoco, controlli a tappeto a Osimo: tre denunce

AnconaToday è in caricamento