Settimana in hotel in pensione completa: al momento di pagare si danno alla fuga

Dovevano saldare un conto di 1000 euro ma sono spariti dopo l'ultima colazione in albergo: la polizia ha rintracciato e denunciato la coppia

Foto di repertorio

SENIGALLIA - Si sono regalati una settimana di vacanza in un albergo di Senigallia, nel vero senso della parola: hanno soggiornato per una settimana e poi sono spariti senza pagare.

Ci ha pensato la polizia a rintracciarli e denunciarli: si tratta di una coppia di 55enni residenti in Brianza, non nuova a simili condotte e con precedenti penali alle spalle. Tutto è nato alcuni giorni fa quando il titolare dell’hotel si è rivolto al Commissariato di Senigallia per denunciare il mancato pagamento del soggiorno da parte di un uomo e di una donna, precisando che la coppia aveva usufruito di un soggiorno settimanale in trattamento di pensione completa, accettando di spendere 1000 euro.

Ma i due soggetti, dai modi affabili, dopo aver fatto colazione nel loro ultimo giorno di vacanza, si sono dileguati approfittando di un momento di assenza del personale. Il titolare se n’è accorto poco dopo, quando ha trovato la loro camera vuota con la chiave infilata nella serratura. Grazie ad alcuni dati forniti al momento della prenotazione, la polizia è riuscita a rintracciare in Lombardia i due imbroglioni che in passato si erano resi responsabili in numerose occasioni di simili episodi. Sono stati entrambi denunciati.

In Evidenza

Potrebbe interessarti

I più letti della settimana

  • Marche di nuovo in zona gialla, Acquaroli: «C'è la conferma del ministro Speranza»

  • Vitamina D: perché è importante, dove trovarla e come accorgersi di una carenza

  • Sette furti, poi l'inseguimento da Polverigi ad Ancona: chi sono gli arrestati di via 25 Aprile

  • Dramma nella notte, Yasmine muore a soli 20 anni: il cordoglio da tutta la città

  • Coronavirus, screening di massa con tampone antigenico rapido nelle Marche

  • Emergenza Covid, Acquaroli preoccupato: «Rischiamo crisi economica impressionante»

Torna su
AnconaToday è in caricamento