L’onda vintage travolge la spiaggia di velluto, parte il Summer Jamboree

L'evento vintage che porta Senigallia nell'America degli anni '50 è ufficialmente iniziato. Elvis e il Rock'n'Roll accolgono turisti da tutto il mondo, ma non chiamatela moda

Un gruppo di ragazze al Summer Jamboree 2018

Il rombo delle Cadillac e le Harley Davidson si sente già dal lungomare, sosia quasi perfette di Marilyn Monroe o Audrey Hepburn pedalano davanti alla Rotonda, roulotte in stile Hollywood e bandiere a stelle e strisce danno il benvenuto una volta superato il sottopasso della stazione ferroviaria. La Rocca di Senigallia si tinge di USA e per il 19° anno torna agli anni ’50. Il Summer Jamboree 2018 è ufficialmente iniziato mercoledì con i tre giorni di prefestival che anticiperanno il clou della kermesse. 

Centinaia di persone ai giardini della Rocca si sono cimentate nel ballo sotto le note di Tab Hunter e della sua My Baby Just Cares targata 1958. A tenere le lezioni gratuite sono i maestri  Sauro Dall’Olio e Lucy Toseland. Il loro «Step, step, triple…step, step, triple» è l’abc dei passi per ballare un buon Rock’n’roll e ai loro ordini ci sono uomini e donne di tutte le età. 80enni e bambini hanno scelto la Senigallia vintage per trascorrere un pomeriggio diverso da quello della solita spiaggia: «Il Summer è un’occasione da non perdere, c’è voglia di ritorno al passato e funziona un po' come tutte le mode dell’abbigliamento- spiega Sauro- Attenzione però, non significa che questa è una moda. Chi viene qui è perché quell’atmosfera ce l’ha cucita addosso da quando è nato». E vale anche per Sauro e Lucy: «Da quando abbiamo iniziato a frequentare questo mondo musicale ci è piaciuto e ci è rimasto appiccicato addosso». Il Summer però offre anche l’occasione di ammirare dal vivo artisti da tutto il mondo, da Dean Torrence (del duo Jan & Dean) a David Marks dei Beach Boys, passando per Brian Hyland e altri testimoni viventi della storia del Rock’n’roll. Dodici giorni di eventi dalle 12 alle 4 del mattino, 42 concerti di cui 39 a ingresso gratuito sotto la Rocca e nei dintorni.

Gli stand sono disposti come ogni anno in piazza del Duca e intorno ai giardini della struttura Roveresca e offrono abbigliamento anni ’50 in stile hawaiano, militare e casual. Alcune Harley Davidson in bella mostra ricordano che il dopoguerra non è stato solo Elvis, ma anche Marlon Brando e proprio ai divi del cinema statunitense sono dedicati alcuni gazebo. Immancabili i fiori sulle acconciature di donne e ragazze così come i cappelli in tessuto e paglia intrecciata sul capo dei gentlemen o la coppola di chi ha scelto il casual. Al Summer però si mangia anche. Dentro le roulotte che sembrano ospitare i divi del cinema su un set hollywoodyano si cucinano e si servono panini di ogni tipo, hot dog, birra e macedonie. «Cosa cerchiamo negli anni ’50? Semplicemente l’America, o meglio la libertà» racconta Marco, che è arrivato a Senigallia da San Ginesio, prima di confondersi tra gli stand insieme a appassionati provenienti da tutto il mondo. Ed è solo l’inizio. 
 

Potrebbe interessarti

I più letti della settimana

  • Muore a 35 anni sotto gli occhi del fratello, tragedia nella baia: inutili i soccorsi

  • Precipita dal 5° piano della sua palazzina, gravissima una ragazza di 20 anni

  • Aggressione in piazza, donna tira varichina in faccia ad un passante: resta ustionato

  • Travolta mentre è in sella al suo scooter, grave una ragazza

  • Allarme formaldeide nelle classi, il sindaco ordina la chiusura del nuovo asilo

  • Colto da un infarto in auto, choc nel parcheggio del centro commerciale

Torna su
AnconaToday è in caricamento