La scuola "De Amicis" di Ancona in visita all'aula del Consiglio Regionale

Il progetto educativo di visite formative, a cura dell'Area processi normativi-documentazione e biblioteca del Consiglio regionale, da oltre 15 anni porta in aula consiliare gli studenti di tutte le Marche

I ragazzi delle De Amicis in visita alla Regione Marche

Questa mattina hanno assistito ai lavori dell'Assemblea legislativa gli alunni di V B della scuola primaria “De Amicis”, istituto comprensivo “Novelli-Natalucci” di Ancona. Diciannove bambini, accompagnati dalle maestre, sono stati accolti a Palazzo Leopardi dal presidente dell'Assemblea legislativa, Antonio Mastrovincenzo, dalla vicepresidente Marzia Malaigia e dal capogruppo Pd, Gianluca Busilacchi. Dopo aver ascoltato una breve lezione sui compiti e il funzionamento dell'Assemblea legislativa, i piccoli studenti hanno seguito, dagli spazi riservati al pubblico dell'emiciclo, i lavori del Consiglio regionale. Prima di lasciare l'aula a tutti i piccoli ospiti è stata consegnata una copia della Costituzione italiana, pubblicata nel centro stampa di Palazzo delle Marche. In ricordo della visita ogni bambino ha ricevuto anche il nuovo segnalibro della Biblioteca regionale. 

Il progetto educativo di visite formative, a cura dell'Area processi normativi-documentazione e biblioteca del Consiglio regionale, da oltre 15 anni porta in aula consiliare gli studenti di tutte le Marche con l'obiettivo di avvicinare i giovani alle istituzioni.

In Evidenza

Potrebbe interessarti

I più letti della settimana

  • Meteo, arriva il freddo russo sulle Marche: tracollo termico e neve a basse quote

  • Nuove regole e quasi tutta Italia in zona arancione: ecco la situazione nelle Marche

  • Tremendo frontale sulla provinciale, veicoli distrutti: c'è una vittima

  • Tragico schianto sulla provinciale, la vittima è Francesco Contigiani: aveva 43 anni

  • «Zona arancione da domenica e per altre due settimane»: la conferma di Acquaroli

  • Telefonata choc dal porto: «Aiuto, mi hanno stuprata in tre»

Torna su
AnconaToday è in caricamento