Sabato, 19 Giugno 2021
Cronaca

Scontri Real Rimini – Ancona: denunciati 10 ultras biancorossi

Identificati grazie a foto e video alcuni dei responsabili degli scontri avvenuti al "Romeo Neri" lo scorso 9 ottobre

Dieci degli ultras anconetani protagonisti degli scontri che lo scorso 9 ottobre si sono verificati allo stadio “Romeo Neri” nel corso della partita Real-Rimini-Ancona sono stati denunciati dagli agenti della Digos di Rimini, in collaborazione con i colleghi del capoluogo marchigiano. Ad incastrarli  le telecamere di sorveglianza dell'impianto sportivo. Le immagini sono state messe a confronto con quelle della polizia  ed hanno portato alla ricostruzione dei fatti.

Gli ultras. Hanno un'età compresa tra i 17 ed i 35 anni: si tratta di studenti, commercianti, liberi professionisti, operai, disoccupati ed un operatore socio sanitario. Sono accusati di resistenza, danneggiamento aggravato, possesso di strumenti atti ad offendere in occasione di manifestazione sportive, lancio di oggetti durante una manifestazione e uso di mezzi atti a rendere difficile il riconoscimento durante manifestazione. I dieci sono stati anche colpiti dal provvedimento Daspo, che vieterà l'oro di assistere alle future manifestazioni sportive.

Il fatto. All'origine degli scontri con le forze dell'ordine il divieto di esporre uno striscione non autorizzato, in cui campeggiava la scritta "Diffidati sempre con noi", e da lì è nata la tensione. A quel punto i tifosi ospiti, alcuni dei quali col volto coperto da sciarpe, berretti e passamontagna, hanno cominciato a scaraventare le transenne, spaccare e lanciare seggiolini, e respingere i poliziotti con i fumogeni.
 

Si parla di
Sullo stesso argomento

In Evidenza

Potrebbe interessarti

Scontri Real Rimini – Ancona: denunciati 10 ultras biancorossi

AnconaToday è in caricamento