menu camera rotate-device rotate-mobile facebook telegram twitter whatsapp apple googleplay
Le ragazze scomparse

Le ragazze scomparse

Minorenni scomparse dal camping, la mamma lancia l'appello: «Tra noi nessun litigio»

La madre di una delle due Gaia ha rilasciato un'intervista a Informazione.tv: "Le abbiamo lasciate al bungalow intorno alle 16, ci hanno detto che sarebbero andate in piscina o al bar e invece alla fine sono uscite dal campeggio e non le abbiamo più viste

Le due ragazze 17enni di Fidenza, Gaia Maria Perasso e Gaia Fiorentini, scomparse venerdì pomeriggio dal Camping Mirage di Marina di Altidona, in provincia di Fermo, non si trovano. Nonostante le ricerche svolte nella giornata di ieri, domenica 1° luglio di loro non c'è nessuna traccia. COme riporta anche PARMATODAY, diversi cittadini hanno riferito alle autorità di averle viste in alcune zone della provincia di Fermo ma non ci sono conferme uffciali in merito. Anzi, grazie alle immagini delle telecamere si è potuto stabilire che non erano alla stazione di Pedaso, come sostenuto da alcune persone. Dopo gli appelli di ieri Paola Fiorentini, la madre di Gaia ha rilasciato un'intervista al sito Informazione.tv. La donna smentisce con forza la pista del biglietto che sarebbe stato lasciato dalle ragazze e il presunto litigio con i genitori prima della scomparsa: «Questo non è assolutamente vero e siamo arrabbiatissimi che sia uscita questa voce, dato che tra l'altro nessuno ci ha chiamati. Già stiamo vivendo un dramma enorme, un inferno, chiediamo quindi aiuto alla stampa per sensibilizzare la gente ad aprire gli occhi. Quello di venerdì era un pomeriggio tranquillissimo, come tutti quelli passati qui. Le abbiamo lasciate al bungalow intorno alle 16, ci hanno detto che sarebbero andate in piscina o al bar e invece alla fine sono uscite dal campeggio e non le abbiamo più viste». Al momento dell'allintanamento avevano pochi soldi: anche questo è stato confermato dalla mamma nel corso dell'intervista. «In vacanza sono venute con vestiti casual: magliette, pantaloncini, felpe, scarpe da ginnastica, insomma niente di particolare». 

L'appello dei genitori 

Intanto la madre di Gaia Maria Perasso ha lanciato un appello su Facebook, dopo che le ricerche nella giornata di sabato 30 giugno, non hanno portato risultati: "Gaia se stai vedendo la foto ricordati quanto ti amo e come sarebbe la nostra vita senza di te". La mamma di una delle due Gaie -sono chiamate così dai compagni di classe- ha pubblicato anche una foto delle due amiche abbracciate su Facebook.  "Con tutto quello che si sente in giro al giorno d’oggi, se ci contattassero, se ci facessero sapere che stanno bene per noi sarebbe un grosso sollievo. Tornate a casa il più presto possibile, non c'è nulla da temere, aspettiamo vostre notizie". I genitori di Gaia Fiorentini, Paola Muroni e Davide Fiorentini, hanno invece lanciato un appello al Tg3.

Argomenti
Condividi
In Evidenza
Ultime di Oggi
Potrebbe interessarti
In primo piano
Torna su

Canali

AnconaToday è in caricamento