rotate-mobile
Mercoledì, 5 Ottobre 2022
Cronaca

Il corpo di Roberto trovato a pochi metri dalla costa: l'operaio anconetano aveva 61 anni

Dopo ore di ricerche il suo corpo è stato trovato a pochi metri dal fondale. Ecco chi è la vittima della tragedia di ieri sera al Passetto

ANCONA - E' Roberto Liviabella, 61 anni anconetano, la vittima della tragedia di ieri sera nelle acque del Passetto. L'uomo, domenica mattina, si era tuffato in acqua per pescare alcune raguse. La famiglia non vedendolo rientrare aveva allertato i soccorritori: dopo ore di ricerche i sommozzatori lo hanno ritrovato, purtroppo senza vita, a pochi metri dalla costa, davanti alla sua grotta. 

Roberto Liviabella, operaio in una ditta di Osimo, era un pescatore esperto. Ieri mattina la decisione di uscire in mare, con bombole e pesetti, per pescare alcune raguse che avrebbe poi mangiato a pranzo con la famiglia. Con lui la moglie ed il loro cagnolino. E' stata proprio la donna ad allertare i soccorritori non vedendolo rientrare. Sul posto la motovedetta della guardia costiera, i sommozzatori, i vigili del fuoco, le moto d'acqua della polizia e l'imbarcazione della guardia di finanza. Le ricerche sono proseguite per tutta la giornata fino alle 22 circa, quando il corpo di Roberto è stato ritrovato e poi portato alla banchina 1 del porto. Ora la procura dovrebbe disporre l'autopsia per chiarire quelle che sono state le cause del decesso. Per ora l'ipotesi più accreditata è che l'uomo abbia accusato un malore durante l'immersione e che non sia più riuscito a risalire. 

Si parla di
Sullo stesso argomento

In Evidenza

Potrebbe interessarti

Il corpo di Roberto trovato a pochi metri dalla costa: l'operaio anconetano aveva 61 anni

AnconaToday è in caricamento