Maiolati Spontini, ricettavano auto d'epoca da rivendere nel torinese: 2 arresti

I Carabinieri si sono accorti che nella frazione di Castelbellino si muoveva l'autocarro di una società di spedizione di domenica. Un fatto curioso che ha messo in moto i militari, in azione con un controllo

I carabinieri controllano il furgone con un'auto d'epoca rubata

Ricettavano auto d’epoca rubate da rivendere al migliore acquirente. Una banda, secondo gli investigatori, specializzata proprio nel reperire mezzi di una certa datazione e, quindi, di valore storico. E’ quello che hanno scoperto ieri i Carabinieri della Stazione di Moie di Maiolati Spontini, agli ordini del maresciallo Sandro Troiano, di concerto con i colleghi del Nucleo Operativo della Compagnia di Jesi, guidati dal comandante Bendetto Iurlaro. Sono stati loro ad accorgersi che nella frazione di Castelbellino si muovevano persone sospette a bordo di mezzi pesanti. Dubbi che si sono fatti impellenti quando ieri, di domenica, hanno notato come uno di questi sospetti si muovesse a bordo di un autocarro di una società di spedizioni, avanti e indietro come se stesse facendo delle consegne. Di domenica? Strano. Così i militari hanno deciso di agire ed effettuare un controllo del mezzo. Dentro i militari hanno trovato una Fiat 500 d’epoca di colore ocra ed una mountain bike di elevato valore commerciale. Da successivi accertamenti è emerso come l’autovettura, insieme alla bicicletta, era stata rubata a Recanati nella serata del giorno precedente.

Arrestati così due uomini: un tunisino di 37 anni ed un romeno di 38, entrambi residenti a Torino, la città dove, secondo gli inquirenti, sarebbe dovuta arrivare la 500 rubata. Per loro l’accusa è ricettazione in concorso, in attesa dell’udienza di convalida dell’arresto. Ora i carabinieri di Moie e Jesi approfondiranno gli accertamenti per risalire alla banda, probabilmente specializzata, dedita ai furti di autovetture d’epoca.

In Evidenza

Potrebbe interessarti

I più letti della settimana

  • Il nuovo Dpcm arriva il 3 dicembre, limitazioni tra regioni e raccomandazioni per il Natale

  • Marche di nuovo in zona gialla, Acquaroli: «C'è la conferma del ministro Speranza»

  • Blitz in via 25 Aprile, Carabinieri e Polizia in massa blindano la strada: 4 arresti

  • Sette furti, poi l'inseguimento da Polverigi ad Ancona: chi sono gli arrestati di via 25 Aprile

  • Marche di nuovo in zona gialla? Acquaroli ci spera: «La curva sta scendendo»

  • Lutto in Comune, morta a 45 anni la dipendente Patrizia Filippetti

Torna su
AnconaToday è in caricamento