Cronaca

Ricercato in tutta Europa: membro di una banda finisce in manette a Senigallia

L'uomo è ritenuto coinvolto in oltre venti episodi di rapine in abitazioni e furti, crimini per i quali, in Austria dove è ricercato, è prevista una pena superiore a 10 anni di reclusione

Era ricercato da mesi su tutto il territorio dell’Unione in quanto destinatario di un mandato di arresto europeo emesso dall’autorità giudiziaria austriaca, ma è finito in manette a Senigallia grazie al lavoro degli agenti della Squadra Anticrimine B. E., classe ’84, originario dell’Albania ma con grandi capacità di spostamento su tutto il territorio dell’UE.

B.E. è ricercato in Austria in quanto ritenuto membro di un’organizzazione criminale albanese dedita a reati di tipo predatorio: sarebbe l’autore di oltre venti episodi di rapine in abitazioni e furti, crimini per i quali, in Austria, è prevista una pena superiore a 10 anni di reclusione.

L’attività degli agenti che ha condotto alla cattura del ricercato è scaturita da una serie di controlli a carico di soggetti albanesi, residenti o comunque che vivono nel territorio senigalliese, con precedenti sia in materia di reati contro il patrimonio che in materia di stupefacenti. Da un po’ di tempo gli agenti stavano monitorando le segnalazioni di un’auto sospetta, e proprio a bordo del mezzo hanno sorpreso B. E. assieme a un connazionale, anche lui con precedenti.

Il ricercato sulle prime ha cercato di scappare ma è stato subito ripreso dai poliziotti. B. E. si trova ora al carcere di Montacuto, dove rimarrà fintanto che, espletate le procedure giudiziarie previste dalla Convenzione di Schengen, si procederà a condurlo in Austria dove sconterà la pena prevista.

Si parla di
Sullo stesso argomento

In Evidenza

Potrebbe interessarti

Ricercato in tutta Europa: membro di una banda finisce in manette a Senigallia

AnconaToday è in caricamento