Cronaca

«Si deve far lavorare anche chi non ha spazi esterni»

Lo dice il presidente della Regione Marche, Francesco Acquaroli, ospite in collegamento della trasmissione 'Mattinocinque' di questa mattina

«Credo si debba agire consentendo, nel rispetto di tutti i protocolli di sicurezza, di far lavorare anche chi non ha spazi all'esterno. Nei limiti del distanziamento e del rispetto dei protocolli di sicurezza occorre consentire a tutti di lavorare». Lo dice il presidente della Regione Marche, Francesco Acquaroli, ospite in collegamento della trasmissione 'Mattinocinque' di questa mattina, parlando delle riaperture in programma da oggi in tutta Italia nelle regioni inserite in fascia gialla. Il governatore di Fratelli d'Italia, riferendosi poi alla provincia di Bolzano, dove è stato introdotto il corona pass per accedere ad alcune attività, non ha nascosto il suo disappunto.

«Il fatto che ritenga giusto che si possa consumare anche al chiuso è un'opinione, che credo sia legittima, ma poi quando definiamo le norme devono essere omogenee- dice Acquaroli-. Non ci possono essere due pesi e due misure nello stesso paese per zone omogenee di colorazione e di andamento epidemiologico altrimenti si crea confusione. Bolzano? È una differenza che mette in imbarazzo tutti. Vorremmo un trattamento uguale per tutti. Ci sono dei luoghi istituzionali, Conferenza delle Regioni e Conferenza Stato-Regioni, dove ci si deve confrontare per agire tutti alla stessa maniera».

Si parla di

In Evidenza

Potrebbe interessarti

«Si deve far lavorare anche chi non ha spazi esterni»

AnconaToday è in caricamento