menu camera rotate-device rotate-mobile facebook telegram twitter whatsapp apple googleplay
La Polizia in via Giordano Bruno

La Polizia in via Giordano Bruno

Chiude il locale poi l'aggressione, preso a cazzotti per il portafogli: commerciante rapinato

Arrestato un giovane che al momento si trova nelle camere di sicurezza della Questura in attesa dell'udienza di convalida che si terrà domani di fronte al giudice

Prima crea scompiglio nel bar e poi picchia il proprietario per derubargli il portafoglio. Sono queste le accuse mosse dalle Volanti della polizia di Ancona che ieri sera hanno arrestato un pakistano di 23 anni. Il giovane è accusato di rapina e al momento si trova nelle camere di sicurezza della Questura in attesa dell’udienza di convalida che si terrà domani quando l’uomo si presenterà di fronte al giudice, affiancato dall’avvocato Laura Versace

I FATTI.  Secondo gli investigatori, il giovane é entrato nel bar di via Giordano Bruno e, guardandosi intorno, avrebbe cominciato a molestare i presenti con l’intenzione di farli uscire per rimanere solo con il barista. Lo stesso titolare del locale che poco dopo, intorno alla mezzanotte, ha chiuso il locale per tornare a casa. Sarebbe in quel momento che il commerciante, un romeno di 40 anni, si è ritrovato di nuovo faccia a faccia col 23enne, che prima ha tentato di portargli via il borsello, senza successo, poi lo ha colpito con vari cazzotti. La vittima è così finita a terra e poi il rapinatore lo ha derubato del portafogli. Ma proprio durante la discussione passava da quelle parti una pattuglia della Polizia che ha visto il pakistano fuggire a piedi in direzione piazza Ugo Bassi. Scesi dalla macchina di servizio, gli agenti hanno rincorso e fermato il sospetto. Una volta contenuto lo hanno perquisito e gli hanno trovato addosso il portafoglio con dentro i documenti del commerciante romeno e 300 euro in contanti. Ritornati sul posto, nei pressi del bar, i poliziotti hanno raccolto la testimonianza della vittima ancora tramortito dalle percosse subite, riferiva che il giovane poi fermato dalla Polizia lo aveva rapinato del portafogli nel quale c'era l'incasso della giornata. Il titolare del bar ha riportato delle lievi ecchimosi guaribili in 4 giorni. 

I CONTROLLI. Anche nelle festività pasquali non si è fermata la macchina dei controlli da parte della Questura di Ancona che, anzi, sono stati ulteriormente implementati proprio per assicurare a tutti i cittadini la massima tranquillità possibile in termini di sicurezza. Pattuglie delle Volanti della Questura, guidate sul territorio dal V.Q.A. Cinzia Nicolini, hanno setacciato tutta la città procedendo con controlli simultanei ed a scacchiera che hanno portato all'identificazione di oltre 300 persone ed al controllo di 127 autovetture.

Argomenti
Condividi
In Evidenza
Ultime di Oggi
Potrebbe interessarti
In primo piano
Torna su

Canali

AnconaToday è in caricamento