Lunedì, 15 Luglio 2024
Cronaca

Portonovo, mareggiate e allagamenti. Marcello Nicolini: «Per fortuna nessun danno alle strutture»

L’autunno fa il suo mestiere. Pioggia e vento sferzano la Baia di Portonovo. Le onde investono la spiaggia che scompare sotto la risacca. E l’acqua del mare arriva fino ai ristoranti. Ma fortunatamente nessun danno

ANCONA - Il colpo d’occhio è di grande effetto. Sullo sfondo lo scorcio suggestivo della Baia di Portonovo ammantato di nuvole cupe e bagnato dalla pioggia battente. Il mare s’increspa e sfoga il suo impeto sulla battigia. Tanto è agitato che nemmeno le rocce aggrappate al fondale riescono a frenarne l’incedere. Così le onde si allungano sulla spiaggia fino a lambire le pareti dei ristoranti in letargo. E tutt’intorno si formano laghi di risacca dove va a riposarsi la schiuma portata a riva dal moto ondoso. Da una parte c’è tutta la poesia evocata dal mare d’inverno, che non per niente è diventato anche una delle più belle canzoni del pop italiano. Ma dall’altra c’è una certa apprensione dei titolari delle attività di ristorazione che temono per le proprie strutture. 

La paura

«Per fortuna niente di preoccupante - dice Marcello Nicolini, titolare del ristorante Il Laghetto - al momento non abbiamo riscontrato danni ai locali». Ma l’irruenza delle mareggiate mettono sempre sotto stress le strutture della Baia, soprattutto quelle del versante Molo. La spiaggia è praticamente scomparsa. Non ci sono protezioni naturali che possano difendere i ristoranti. E dunque le onde si abbattono sulle strutture con grande facilità. «Purtroppo è il prezzo da pagare per chi lavora in un posto così bello - allarga le braccia Nicolini - finché gli effetti delle mareggiate sono questi, va bene. Speriamo che non si verifichino eventi fuori dallo standard». Per ora la mareggiata è soltanto il miglior parco giochi per i surfisti: muta invernale, tavola sotto braccio e via a cavalcare le onde. Anche col freddo e con la pioggia la Baia regala divertimento e scenografie da film.

In Evidenza

Potrebbe interessarti

Portonovo, mareggiate e allagamenti. Marcello Nicolini: «Per fortuna nessun danno alle strutture»
AnconaToday è in caricamento