Cronaca

Un promoter anconetano dietro l'aftershow degli Suede a Milano

Dopo l'aftershow di Liam Gallagher a Milano, un'altra superband inglese affida al promoter dorico Andrea Maccarone il party dopo il concerto

Giovedì 4 ottobre, al Fabrique di Milano, sbarcheranno gli Suede, in tour in Europa per presentare il nuovo album uscito venerdì 21 settembre dal titolo “The Blue Hour”. E dopo il concerto ci sarà il consueto aftershow. Sarà il promoter Andrea Maccarone, che da anni rappresenta in Italia una serie di artisti britannici, tra cui il bassista degli Suede Mat Osman, ad occuparsi dell'organizzazione del party all'Ohibò di Milano dove si esibirà proprio il bassista della band, capeggiata dall'istrionico frontman Brett Anderson, con un intenso e travolgente dj set. Mat Osman, con le sue selezioni in consolle, porterà il pubblico del concerto a continuare la festa nel club milanese Ohibò. 

Dopo Liam Gallagher, la cui produzione inglese aveva già affidato ad Andrea Maccarone l'aftershow lo scorso febbraio a Milano, ora è Mat Osman degli Suede a proseguire la collaborazione con il promoter anconetano che negli anni ha portato in Italia molti dj set di grandi artisti inglesi come: Dave Rowntree dei Blur, Mike Joyce degli Smiths, Martin Duffy dei Primal Scream, Bez degli Happy Mondays e molti altri.  

Si parla di
Sullo stesso argomento

In Evidenza

Potrebbe interessarti

Un promoter anconetano dietro l'aftershow degli Suede a Milano

AnconaToday è in caricamento