Cronaca Falconara Marittima

Evade dai domiciliari per la seconda volta in poco più di un mese, operaio arrestato al porto

L'uomo aveva ottenuto lo scorso dicembre il permesso di lavorare, dal lunedì al venerdì, con una ditta appaltata presso l’indotto Fincantieri di Ancona

FALCONARA - I carabinieri di Falconara hanno individuato un 38enne di origine rom che il giorno precedente era evaso dagli arresti domiciliari a Montemarciano, dopo aver usufruito dell’autorizzazione a recarsi al lavoro presso i cantieri navali del porto di Ancona.

L’uomo, ai domiciliari in seguito alle condotte violente nei confronti della sua ex compagna, è stato rintracciato dopo all’allarme lanciato dagli operatori della Croce Gialla di Falconara, intervenuti in seguito alla richiesta di soccorso avanzata dall’evaso per un malore. L'uomo aveva ottenuto lo scorso dicembre il permesso di lavorare, dal lunedì al venerdì, con una ditta appaltata presso l’indotto Fincantieri di Ancona. Il 38enne è stato portato davanti al giudice che ha convalidato l’arresto, rimettendo gli atti per un eventuale aggravamento della misura e la conseguente traduzione in carcere. Nel frattempo, l’uomo è stato nuovamente collocato ai domiciliari. Già lo scorso 24 gennaio era stato sorpreso dai carabinieri di Montemarciano mentre sorseggiava un drink all’interno di un bar a Marina di Montemarciano. Anche in quell’occasione venne arrestato per evasione e successivamente ricollocato presso la propria abitazione.

Si parla di

In Evidenza

Potrebbe interessarti

Evade dai domiciliari per la seconda volta in poco più di un mese, operaio arrestato al porto

AnconaToday è in caricamento