Domenica, 13 Giugno 2021
Cronaca

Jesi: operaio 50enne spacciava eroina e metadone

Nell'appartamento dell'uomo i carabinieri hanno trovato 8 flaconi da 20 ml di metadone, 2 grammi circa di eroina suddivisa in tre dosi, materiale per il taglio e il confezionamento della sostanza stupefacente

I Carabinieri della Compagnia di Jesi hanno denunciato un operaio 50enne residente in città, incensurato, per detenzione ai fini di spaccio di stupefacenti. Nell’appartamento dell’uomo i militari hanno trovato 8 flaconi da 20 ml ciascuno di metadone, 2 grammi circa di eroina suddivisa in tre dosi, materiale per il taglio e il confezionamento della sostanza stupefacente. Gli stupefacenti erano nascosti all’interno di un mobile.

Insolito il binomio metadone – eroina, dato che il primo serve proprio ad uscire dalla dipendenza dalle droghe: gli inquirenti ritengono che l’operaio esercitasse attività di spaccio di entrambe le sostanze. Le indagini dovranno ora chiarire come l’uomo sia entrato in possesso del metadone, considerato che questo viene ceduto esclusivamente da parte di strutture sanitarie e riabilitative all’interno di un programma sotto stretto controllo sanitario. Due le ipotesi al vaglio: il metadone può essere stato ceduto da qualche paziente o sottratto all'interno di qualche struttura riabilitativa.

Fonte: AGI
 

Si parla di
Sullo stesso argomento

In Evidenza

Potrebbe interessarti

Jesi: operaio 50enne spacciava eroina e metadone

AnconaToday è in caricamento