Pesaro, la ragazza all'omicida: «Lo amo e lo aspetterò per sempre»

E' quello che ha detto ieri ad una intervista del Corriere della Sera la giovane macedone di Sant'Angelo in Vado. E' lei ad aver scatenato la gelosia dell'omicida, il 20enne che insieme ad un amico ha attirato Ismaele Lulli in una trappola per poi sgozzarlo

Ismaele Lulli

«Lo aspetterò per tutta la vita e lo amerò per sempre». E’ quello che ha detto ieri ad una intervista del Corriere della Sera la giovane macedone di Sant’Angelo in Vado. E’ lei ad aver scatenato la gelosia di I. M., il 20enne di origini albanesi che insieme al 19enne M. M. ha attirato il 17enne Ismaele Lulli in una trappola per poi sgozzarlo e fargliela pagare per aver avuto delle attenzioni per la sua ragazza. Proprio lei, la giovane macedone che, dal suo balcone di casa si stringe alla madre e rivendica l’amore per quel giovane albanese che aspetterà, dice lei, per tutta la vita. 

Devi disattivare ad-block per riprodurre il video.
Spot
Il video non può essere riprodotto: riprova più tardi.
Attendi solo un istante...
Forse potrebbe interessarti...

Per la famiglia della vittima ha solo una parola: condoglianze. Quando ha saputo che ad uccidere era stato il suo ragazzo non ci poteva credere perché lei dice di essere certa che quello non è il suo uomo, che il suo uomo è di buon cuore e non avrebbe mai potuto fare una cosa del genere. Con questo non significa che lo giustifichi. Questo mai. Ma è anche sicura quando dice che non voleva fare quello che ha fatto: «Era solo accecato dalla gelosia».

In Evidenza

Potrebbe interessarti

I più letti della settimana

  • Asteroide in arrivo, lo vedremo dal balcone: «Il vero spettacolo però sarà la cometa»

  • Coronavirus, facciamo chiarezza: quali sono i sintomi e come si trasmette

  • Orrore davanti al mercato: uomo trovato morto in strada dopo un tragico volo

  • Rompono le recinzioni per andare al mare, la passeggiata costa cara: 400 euro a testa

  • Dati sempre più allarmanti, Marche tra le regioni con più morti e positivi al Coronavirus

  • «Vado a prestare i soldi ad un amico», i vigili gli fanno il terzo grado e lui si contraddice

Torna su
AnconaToday è in caricamento