Va in ospedale per degli esami, muore per shock anafilattico dopo i test allergici

L'uomo, residente nel capoluogo, aveva programmato i test su consiglio del medico. Una reazione allergica però lo ha ucciso. Sulla vicenda indaga la Procura

Arriva in ospedale per effettuare dei test allergici su consiglio del proprio medico. Dopo gli esami però va in shock anafilattico e muore. Tragedia ieri pomeriggio all'ospedale regionale di Torrette dove Francesco Restolfer, 66enne di Brecce Bianche, è improvvisamente deceduto.

La vittima ha raggiunto il nosocomio dorico a metà mattinata. L'uomo era stato consigliato appunto dai medici di effettuare gli esami allergici dopo che lo scorso anno, a seguito di un'operazione di routine, aveva manifestato una reazione allergica della pelle dopo la somministrazione di un antibiotico per via intramuscolare. Effettuati i test però qualcosa è andato storto ed il 66enne è entrato in shock anafilattico, muorendo poche ore dopo. La terribile notizia è arrivata ai familiari intorno all'ora di pranzo ed increduli si sono diretti al sesto piano dell'ospedale dove si trova il reparto di allergologia. Per far piena luce su quanto successo i parenti hanno presentato una denuncia ai Carabinieri, chiedendo alla Procura che venga disposta l'autopsia sul corpo di Restolfer e venga acquisita tutta la documentazione per capire il tipo di trattamento a cui l'uomo è stato sottoposto poco prima di morire. 

In Evidenza

Potrebbe interessarti

I più letti della settimana

  • Meteo, arriva il freddo russo sulle Marche: tracollo termico e neve a basse quote

  • Nuove regole e quasi tutta Italia in zona arancione: ecco la situazione nelle Marche

  • Tremendo frontale sulla provinciale, veicoli distrutti: c'è una vittima

  • Tragico schianto sulla provinciale, la vittima è Francesco Contigiani: aveva 43 anni

  • Telefonata choc dal porto: «Aiuto, mi hanno stuprata in tre»

  • «Zona arancione da domenica e per altre due settimane»: la conferma di Acquaroli

Torna su
AnconaToday è in caricamento