Lunedì, 15 Luglio 2024
Cronaca

Colto da infarto mentre scala la montagna, muore un alpinista: in 6 rimangono bloccati sulla parete

L'evacuazione della salma è risultata complessa a causa delle pessime condizioni meteo

Tragedia durante una scalata. Un alpinista di 60 anni è morto colpito da infarto ed è precipitato da una parete di venti metri mentre eseguiva la "chiodatura", cioè attrezzava un percorso con chiodi, di una nuova via di arrampicata. La tragedia si è svolta nei pressi di Balza della Penna a Piobbico, in provincia di Pesaro Urbino. Il corpo dell'uomo è stato recuperato la scorsa notte dal Soccorso Alpino e speleologico delle Marche. Gli altri sei scalatori legati a lui in cordata sono rimasti bloccati sulla parete a strapiombo, senza poter far nulla se non chiamare gli aiuti. Sul posto, lungo l'arrampicata Castellani Vampa, sono intervenuti i soccorritori del Corpo Nazionale del Soccorso Alpino e Speleologico, che hanno messo in salvo gli altri sei scalatori.

L'allarme era stato lanciato dai compagni di cordata, le cui manovre di rianimazione sono risultate comunque vane. Sul posto è giunto l'elisoccorso e il medico in parete mediante il verricello. La cordata, che si trovava all'ultima sosta della via, è stata quindi raggiunta dal personale di soccorso che ha constatato il decesso.

L'evacuazione della salma è risultata complessa a causa delle pessime condizioni meteo; l'elicottero, nel frattempo a terra, ha dovuto attendere una finestra di tempo stabile per decollare di nuovo e recuperare il corpo dell'alpinista, il tecnico di elisoccorso e il medico. I compagni di cordata sono stati invece raggiunti e accompagnati a valle dalle squadre di terra del Soccorso Alpino Marche. Non si conosce ancora il nominativo della persona deceduta per malore. 

Si parla di

In Evidenza

Potrebbe interessarti

Colto da infarto mentre scala la montagna, muore un alpinista: in 6 rimangono bloccati sulla parete
AnconaToday è in caricamento