Minorenni si lanciano sulle auto in corsa, Il Popolo della Famiglia lancia l'allarme

«Ormai è improcrastinabile un intervento delle Forze di Polizia, degli assistenti sociali e di tutta la cittadinanza che deve immediatamente segnalare questo stupido modo di impiegare il tempo»

Foto d'archivio (ilgiornaledivicenza.it)

«Lo avevamo già scritto il 26 luglio scorso, comportamenti del genere non possono essere considerati una semplice bravata». Questo è quanto ha affermato da Gabriele Cinti Presidente del Circolo di Ancona de "Il Popolo della Famiglia", commentando la nuova moda choc tra i minorenni. 

«Dopo la notizia dei ragazzi minorenni che si lanciavano sulle auto in corsa, ieri la stampa locale ha informato che anche delle ragazzine a Porto Recanati hanno giocato pericolosamente con la roulette russa nelle strade, sfiorando più volte la tragedia. Ricordo che il 28 luglio sono morti due giovani sedicenni a Terni nel praticare il medesimo folle gioco. Ormai è improcrastinabile un intervento delle Forze di Polizia, degli assistenti sociali e di tutta la cittadinanza che deve immediatamente segnalare questo stupido modo di impiegare il tempo. I ragazzi ormai sono spesso lasciati in balia di se stessi - ha continuato Cinti - perché entrambi i genitori sono costretti a lavorare e sono diventati eccessivamente permissivi con un ruolo genitoriale diverso rispetto a quello assunto dalle generazioni precedenti. Questo ha portato ad una "autoeducazione" da parte dei ragazzi che unita al "giustificazionismo" dei genitori per le azioni dei propri figli (sono ragazzi) fa si che i giovani si sentano autorizzati a fare ciò che vogliono senza pensare alle conseguenze che potrebbero anche essere nefaste, come lanciarsi con le auto in corsa. Inoltre, servono urgenti e concrete politiche familiari che permettano ad almeno uno dei due genitori di restare più tempo con i propri figli in modo tale da essere genitori presenti, comprensivi ma anche rigidi quando occorre. Genitori autorevoli in grado di crescere ed educare questi figli nel migliore dei modi e il Popolo della Famiglia è nato proprio per rimettere in primo piano la centralità della Famiglia>, ha concluso il coordinatore cittadino».

In Evidenza

Potrebbe interessarti

I più letti della settimana

  • Marche, arriva un assaggio d'inverno: maltempo, freddo e anche la neve

  • Scarpe Lidl, mania anche ad Ancona: scaffali svuotati in mezz'ora, maxi rivendite

  • Zona arancione, per Acquaroli non basta: «Presto ordinanza anti-assembramento»

  • Non lo vedono giorni, i vicini danno l'allarme ma è troppo tardi: uomo morto in casa

  • Parrucchieri ed estetiste fuori dal tuo Comune? Arriva lo stop dalla Prefettura

  • Nuova ordinanza, ancora sacrificio per i commercianti: vietato mangiare all'aperto

Torna su
AnconaToday è in caricamento