Partiti da Roma per fare furti, inseguimento in auto con i Carabinieri: sono 2 minorenni

I due minorenni sono stati accompagnati in caserma dove la banca dati ha fatto emergere a loro carico innumerevoli precedenti penali per furti in abitazione e svariati alias sulla loro esatta identità

I carabinieri durante i controlli

Sarebbero partiti da Roma, dove sono domiciliari, per compiere furti in casa tra Osimo e Castelfidardo. Sono stati scoperti da una residente mentre si aggiravano con fare sospetto in via De Gasperi ad Osimo dove avevano appena compiuto un furto e così sono fuggiti mentre la donna dava l’allarme al 112. E’ così scattata la caccia all’uomo da parte dei carabinieri della Compagnia di Osimo che, guidati dal capitano Raffaele Conforti e supportati dalle stazioni e dal Nucleo Operativo e Radiomobile, hanno cinturato la zona fino ad incrociare l’auto dei sospetti: una Nisan Micra. E' così scattato l’inseguimento lungo le strade che da Osimo portano al comune di Castelfidardo. Auto lanciate lungo le provinciali, ma non per molto perché i militari hanno accerchiato la zona dopo poco, fino a bloccare la macchina dalla quale, con grande sorpresa, sono scesi du ragazzini. Due minorenni di 17 anni di etnia rom, entrambi nomadi croati, domiciliati in un campo rom della capitale, di fatto senza fissa e con un curriculum da specializzati in furti in abitazioni, non in regola con il permesso di soggiorno. Dalle immediate indagini di Polizia giudiziaria é emerso che i due giovani stessero scappando dopo la telefonata della residente perché avevano già messo a segno un furto nella casa di un 84enne. In macchina i militari hanno trovato 4 cacciaviti ed un paio di forbici, per gli investigatori usati per forzare la porta dell’anziano. 

Devi disattivare ad-block per riprodurre il video.
Play
Replay
Play Replay Pausa
Disattiva audio Disattiva audio Disattiva audio Attiva audio
Indietro di 10 secondi
Avanti di 10 secondi
Spot
Attiva schermo intero Disattiva schermo intero
Skip
Il video non può essere riprodotto: riprova più tardi.
Attendi solo un istante...
Forse potrebbe interessarti...

I PROVVEDIMENTI. Tutto sequestrato, i due minorenni sono stati accompagnati in caserma dove la banca dati ha fatto emergere a loro carico innumerevoli precedenti penali per furti in abitazione e svariati alias sulla loro esatta identità. Sono fortemente sospettati di essere gli autori di alcuni furti consumati nel mese precedente tra Osimo e Castelfidardo, trattandosi di due individui di cui uno robusto e l’altro piccolo ed esile. Una coppia perfetta uno come ladri acrobati, uno per i balconi e l’altro per le grondaie. Fatto sta che alla fine i militari non solo li hanno denunciati per furto aggravato ma sono stati mutati per 4mila euro per guida senza patente perché mai conseguita per limiti di età” con auto sequestrata. I giovani sono stati poi accompagnati alla Stazione ferroviaria di Ancona, messi sul primo treno per Roma ed invitati a non fare più ritorno ad Osimo.

In Evidenza

Potrebbe interessarti

I più letti della settimana

  • La piazza come una latrina, sorpreso a defecare: costretto a pulire i suoi escrementi

  • Nuovo Dpcm, nessun divieto di circolazione: stop anticipato a bar e ristoranti

  • Nuovo Dpcm, arriva la firma di Conte: ecco cosa cambia da lunedì 26 ottobre

  • Folle corsa per la città, tra speronamenti e sorpassi: l'inseguimento e poi l'incidente

  • Coronavirus, è allerta nel Comune di Ancona: almeno 5 dipendenti in isolamento

  • Il vento della protesta arriva anche ad Ancona

Torna su
Devi disattivare ad-block per riprodurre il video.
Play
Replay
Play Replay Pausa
Disattiva audio Disattiva audio Disattiva audio Attiva audio
Indietro di 10 secondi
Avanti di 10 secondi
Spot
Attiva schermo intero Disattiva schermo intero
Skip
Il video non può essere riprodotto: riprova più tardi.
Attendi solo un istante...
Forse potrebbe interessarti...
AnconaToday è in caricamento