Cronaca

Maturità 2017, prima prova: ecco le tracce

E' il giorno della prima prova della maturità 2017 per circa mezzo milione di studenti: ecco tutte le tracce del tema. Giovedì 22 giugno in programma la seconda prova

Oggi inizia con la prima prova (tema di italiano) la maturità 2017 per circa 505 mila gli studenti di oltre 25mila classi: oltre 488mila sono candidati interni, 12.675 le commissioni. La poesia di Giorgio Caproni per l’analisi del testo; i decenni 50 e 60 per il tema storico; Nuove tecnologie e lavoro, robotica e futuro, per il tema scientifico; la natura tra minaccia e idillio in arte e letteratura per il saggio breve artistico e letterario.Questi i temi toccati in sorte quest'anno ai maturandi.

TRACCE MATURITA' 2017 PRIMA PROVA

- Tra le tracce per i temi di maturità 2017: Analisi testo "Versicoli quasi ecologici" di Giorgio Caproni, contenuta nella raccolta "Res Amissa". E' la traccia della tipologia A della maturità 2017.

Non uccidete il mare,
la libellula, il vento.
Non soffocate il lamento
(il canto!) del lamantino.
Il galagone, il pino:
anche di questo è fatto
l’uomo. E chi per profitto vile
fulmina un pesce, un fiume,
non fatelo cavaliere
del lavoro. L’amore
finisce dove finisce l’erba
e l’acqua muore. Dove
sparendo la foresta
e l’aria verde, chi resta
sospira nel sempre più vasto
paese guasto: Come
potrebbe tornare a essere bella,
scomparso l’uomo, la terra.

- Per il saggio breve artistico letterario sarebbe uscita una traccia su "La natura tra minaccia e idillio in arte e letteratura". I maturandi hanno a disposizione diversi spunti, come opere dei pittori Giuseppe Pelizza da Volpedo e William Turner, ma anche un estratto dalle “Operette Morali” di Giacomo Leopardi.

- Per il tema scientifico - tecnologico una traccia su "Nuove tecnologie e lavoro, robotica e futuro", con un articolo di Enrico Marro tratto dal Sole 24 Ore e dal titolo per l'appunto su “Nuove tecnologie e lavoro”.

- Tema storico: "Il miracolo economico dei decenni 50 e 60".

- Saggio breve storico politico: disastri e ricostruzione.

Online c'è la chiave del ministero per l'apertura del plico telematico della prima prova:

DC0y9cDXkAAnxv6-2

PRIMA PROVA MATURITA' 2017 - Dopo le procedure iniziali d`identificazione e controllo degli studenti (compresa la consegna di smartphone e tablet) viene consegnato ai candidati il plico contenente le tracce della prima prova: si dovrà scegliere tra le diverse tipologie A - analisi del testo; B - saggio breve/articolo di giornale; C - tema storico; D - tema di attualità. I maturandi avranno 6 ore dal momento della consegna delle tracce per svolgere il testo, con un tempo minimo di 3 ore dall`inizio della prova.

SECONDA PROVA MATURITA' 2017 - La seconda prova è in calendario giovedì 22 giugno, dalle ore 8.30. La terza prova, assegnata da ciascuna commissione d`esame, si svolgerà lunedì 26 giugno dalle 8.30. La quarta prova, che si effettua nei licei e istituti tecnici presso i quali è presente il progetto sperimentale ESABAC e nei licei con sezioni ad opzione internazionale spagnola, tedesca e cinese, è programmata per martedì 27 giugno alle 8.30.

NO FAKE NEWS - Per il nono anno consecutivo la Polizia Postale e delle Comunicazioni in collaborazione con il portale degli studenti Skuola.net, si appresta a lanciare la campagna di sensibilizzazione "Maturità al sicuro", con l'obiettivo di debellare il fenomeno delle fake news, bufale e leggende metropolitane ed evitare che gli studenti, oltre a perdere del tempo prezioso, possano anche rimetterci del denaro alla ricerca della soffiata giusta.

Dal 2014 ad oggi si può notare una decrescita dei male informati: 1 su 3 era infatti convinto che si potessero conoscere le tracce d'esame in anticipo su internet, 1 su 4 che i telefonini fossero controllati dalle forze dell'ordine. Tuttavia questo trend nel 2016 aveva toccato picchi ancor più elevati, a testimonianza anche del fatto che non bisogna mai abbassare la guardia. L'iniziativa "antibufale" si serve delle forme di comunicazione e degli strumenti preferiti dai giovani per veicolare i messaggi di sensibilizzazione, ed è finalizzata ad aiutare i ragazzi ad affrontare l'esame con maggiore serenità, confidando nei propri mezzi e nella propria preparazione.

Il veicolo principale è costituito da un video che ha come focus un esperimento sociale: ad alcuni maturandi viene mostrata, all'uscita dalla scuola, una finta traccia ministeriale di Maturità. "L'esame di maturità è un appuntamento molto importante per i ragazzi, e per questo è necessario che mantengano la serenità necessaria per affrontare gli esami senza problemi - afferma Nunzia Ciardi, Direttore del Servizio Polizia Postale e delle Comunicazioni. Le false notizie relative alla diffusione anticipata delle tracce d'esame in rete possono portare invece sterili distrazioni e in un momento come questo, conclude Nunzia Ciardi - si corre il rischio di perdere la concentrazione necessaria e tempo prezioso".

Si parla di

In Evidenza

Potrebbe interessarti

Maturità 2017, prima prova: ecco le tracce

AnconaToday è in caricamento